Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:40 METEO:PORTOFERRAIO20°26°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 23 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Casa Milan, i tifosi accolgono il bus rossonero: Ibra in prima fila

Attualità giovedì 14 settembre 2017 ore 15:56

Alluvioni, dall'Elba un messaggio forte

un evento alluvionale all'Isola d'Elba

L'apprezzamento dell'ex presidente del Parco Tanelli per il coordinamento fra gli attori deputati alla gestione del territorio dell'isola



PORTOFERRAIO — La mattina del 12 settembre, convocati dal vicePrefetto Giovanni Daveti si sono riuniti i responsabili delle Istituzioni : Comuni, Parco Nazionale, Carabinieri forestali, Consorzio di Bonifica, Protezione civile allo scopo di verificare lo stato dell' arte sulle norme, l' organizzazione e le conoscenze delle aree a maggiore rischio idraulico ed idrogeologico dell' Elba. La riunione era stata convocata da tempo, e ha avuto la sua preziosa attualizzazione, con i tragici eventi di Livorno della notte del 10 settembre. Apprendiamo così, fra l' altro, che il Consorzio di Bonifica dispone dal 2016 di un censimento delle are a rischio dell' Isola dove "sono 52 i tratti di corsi d' acqua tombati con il cemento, per una lunghezza complessiva di 5 km. su un reticolo totale di 156 km. In diversi luoghi i corsi d' acqua sono stati deviati, gli alvei ristretti per poter costruire case capannoni ed infrastrutture".

"Diverse le considerazioni che sono emerse nella riunione - dice Beppe Tanelli, geologo ed ex presidente del Parco -  manutenzione ordinaria di taglio della vegetazione e rimozione degli sfalci; dragaggio dei fossi superando le viscosità normative che regolano la rimozione dei detriti di fondo; rimozione dei tombamenti di maggiore pericolo e opere di regimazione dei fossi; capillare censimento delle case e degli opifici a rischio idraulico e idrogeologico con una adeguata opera di sensibilizzazione dei cittadini e di piani operativi in grado di provvedere a ordinate evacuazioni- testate da specifiche esercitazioni che coinvolgano istituzioni e cittadini  a rischio - in caso di allerta; non sottovalutare le allerta, anche se 'la volta precedente non era successo nulla' ( Le previsioni non sono una scienza esatta e comunque , meglio avere paura che buscarne, come dice un antico adagio). Al riguardo di particolare significato quanto dichiarato dal Ten.Col.Marco Pezzotta, Comandante dei Carabinieri Forestali, nonchè geologo,: 'dobbiamo lavorare sulle educazione delle persone che devono conoscere quali sono i problemi e non sottovalutarli'. Certamente non molto potremo fare per le  malaccorte cementificazioni e intubamenti del passato, anche se gli ostacoli di maggiore pericolo devono essere rimossi, ma nel presente dobbiamo essere estremamente rigorosi nei nuovi interventi edificatori, piccoli o grandi che siano, e investire risorse e promuovere incisive campagne comunicative , affinchè la cultura delle regole e delle fragilità geologiche del territorio divengano parte dominante nelle azioni e nelle consapevolezze delle istituzioni e dei singoli cittadini. Occorrono risorse economiche: tutto bene e subito, è uno slogan trito e ritrito, ma un piano di interventi di breve termine deve essere fatto, attivando tutte le idonee procedure di finanziamento ( Europa, Stato, Regione), ivi compreso il tesoretto della tassa di sbarco, come il buon senso e il bisogno spinge, voci sempre più numerose, a richiedere".

"L' Elba nell' ultima trentina di anni - ricorda ancora Beppe Tanelli -  ha vissuto diversi momenti di criticità e pericolosità per frane ed alluvioni, da Pomonte e Cavo. Molte opere sono state fatte, la sensibilità e le consapevolezze dei problemi nelle istituzioni e nei singoli cittadini sono aumentate. Con la riunione del 12 settembre è stato fatto un grande e meritorio passo in avanti; un messaggio forte per tutto  Il Bel Paese. Continuiamo il nostro cammino di qualità, concretizzando i progetti - conclude Tanelli - e grazie a nome di tanti".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'appello alla vaccinazioni anti-Covid arriva dal dottor Alessandro Dini, direttore del Dipartimento di medicina dell'Asl Toscana nord ovest
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Sport

Politica

Elezioni