Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:45 METEO:PORTOFERRAIO16°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 25 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Atleta iraniano di MMA prende a calci ragazza che non indossa il velo

Attualità mercoledì 15 maggio 2019 ore 07:00

Afa Day, riparte la lotta contro la sedentarietà

Afa Day 2018 (foto di repertorio)

La passeggiata collettiva per promuovere corretti stili di vita contro la sedentarietà si svolgerà sabato 18 Maggio a Portoferraio. Ecco il programma



PORTOFERRAIO — Si terrà sabato 18 Maggio all’Isola d’Elba la nuova edizione della giornata dedicata alla attività fisica adattata meglio conosciuta come “Afa Day” realizzata con il patrocinio di Regione Toscana e Comune di Portoferraio.

L’appuntamento è fissato per le 10 alla banchina Alto Fondale, a Portoferraio, dove partirà una passeggiata collettiva lungo la Calata Mazzini fino al Teatro dei Vigilanti “Renato Cioni” dove alle 10,30 è prevista una visita guidata. 

L’edificio, nato come chiesa del Carmine e cappella del vicino ospedale, fu trasformato da Napoleone in teatro nel 1814 subendo successivamente varie trasformazioni. Dal 2015 porta il nome di Renato Cioni, il celebre tenore soprannominato “La voce dell’Elba” morto l'anno precedente. La manifestazione si concluderà alle 12 al chiostro De Laugier con un buffet.

L’Azienda Usl Toscana nord ovest, in linea con le strategie proposte al livello regionale, promuove e sostiene l’Afa, un’attività che pur non essendo di carattere sanitario permette di migliorare la qualità di vita rivolgendosi a un target molto ampio di popolazione, soprattutto anziana, sostenendo, come avviene nella sanità di iniziativa, l’importanza dell’autogestione e della prevenzione nelle malattie ed evitando, quando possibile, di arrivare a fasi acute delle patologie.

L’apprezzamento per questo tipo di attività è certificato dal costante aumento non solo delle richieste di partecipazione, ma anche delle strutture interessate ad ospitare i corsi, che si svolgono in gruppo, in luoghi (in particolare palestre e piscine) in grado di favorire la socializzazione. Fondamentale, nella promozione dell’attività, il ruolo dei medici di medicina generale ed i nuovi modelli di medicina di iniziativa.

Come fanno sapere dall'Asl, accedere ad un corso AFA è molto semplice, basta presentarsi con un’apposita scheda compilata dal medico curante o da uno specialista, in cui vengono evidenziate le principali problematiche sanitarie per cui è indicata l'attività motoria. Non è necessario alcun tipo di certificazione per attività sportive. I corsi, a costi simbolici, vengono tenuti da laureati in scienze motorie che seguono protocolli regionali e stipulano specifiche convenzioni con l’Azienda Usl Toscana nord ovest.

"Le spese di catering e comunicazione - spiegano dall'Asl - sono state gentilmente sostenute rispettivamente da Nocentini Group e Soroptimist International".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono sette le ragazze che hanno superato la prima preselezione del concorso che si è svolta a Porto Azzurro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità