QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 17°30° 
Domani 16°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 22 settembre 2018

Cronaca venerdì 19 agosto 2016 ore 17:28

Medico fuori servizio soccorre vittima d'incidente

Scontro fra auto e scooter sul rettilineo di Mola, un medico elbano ha prestato i primi soccorsi in attesa della Pubblica Assistenza



PORTO AZZURRO — Sono ancora da valutare le condizioni di A.P., il 44enne portoferraiese che oggi pomeriggio è stato vittima di un incidente sul rettilineo di Mola, ma sicuramente il primo grazie saprà a chi indirizzarlo.

Un medico elbano, di cui al momento non si conosce ancora il nome, che presta servizio sulle ambulanze dell'isola in supporto alle associazioni di volontariato è stato infatti il primo ad accorrere in soccorso della vittima dato che, al momento dell'incidente, si trovava a pochi metri dallo scontro.

E' stato lui ad avvertire i colleghi della Pubblica Assistenza di Porto Azzurro che in poco tempo sono giunti sul posto, coadiuvati da alcuni volontari di Prato, e hanno immediatamente preso in carico l'elbano stabilizzandolo e spinalizzandolo prima di portarlo al pronto soccorso di Portoferraio dove al momento è tutt'ora in cura. Preoccupano i forti dolori alla schiena accusati dopo l'incidente ma si attende l'esito degli esami per stabilire la gravità delle eventuali lesioni.

Stando alle prime ricostruzioni sulla dinamica, di cui si occupano i Carabinieri di Porto Azzurro, lo scooter, diretto verso Portoferraio avrebbe trovato la corsia occupata da una Bmw grigia con targa olandese che proveniva dalla direzione opposta e che stava entrando nel piazzale del distributore. 

L'uomo, per evitare lo scontro, si sarebbe lasciato cadere dal mezzo ma in questo modo sarebbe finito sulla traiettoria di un'altra auto proveniente dal senso opposto che lo ha investito. Lo scooter nel frattempo ha comunque impattato violentemente contro la fiancata della Bmw olandese ma la famiglia di turisti a bordo non ha riportato lesioni.

In calce riportiamo volentieri le osservazioni del personale medico di Prato ospite all'Elba: "Dobbiamo fare i complimenti ai colleghi elbani. Noi veniamo da una realtà in cui interveniamo decine di volte al giorno in casi come questo e li abbiamo trovati estremamente preparati e professionali e vogliamo dirlo".

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Sport

Attualità