Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:45 METEO:PORTOFERRAIO19°23°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Salari, premierato, redditometro, a Trento il duello (sul palco) Meloni-Schlein

Attualità venerdì 09 giugno 2023 ore 16:48

Retiambiente, ecco il nuovo Cda

Nuove nomine e conferme nel consiglio di amministrazione della società che gestisce il ciclo dei rifiuti. Daniele Fortini confermato presidente



PISA — L’assemblea dei soci di Retiambiente, gestore unico del ciclo integrato dei rifiuti dell'Ato Toscana Costa (che comprende 100 comuni dell province di Pisa, Livorno, Lucca e Massa Carrara), ha deliberato la composizione del nuovo consiglio di amministrazione, confermando Daniele Fortini  e Maurizio Gatti nei rispettivi ruoli di presidente e vicepresidente. 

"Al voto - rende noto un comunicato di Retiambiente- hanno partecipato 34 comuni, rappresentanti l’80,3% del capitale sociale complessivo, esprimendosi positivamente sulla proposta di rinnovo degli organi con il 79,82% dell’intero capitale sociale". L'assemblea, presieduta dal presidente del Comitato unitario di controllo analogo, Marco Pinelli (sindaco di Podenzana), si è svolta oggi, venerdì 9 Giugno, e dà il via all'attività del nuovo Cda che, oltre al presidente e al vicepresidente, sarà formato dai consiglieri Federico Cartei, Sandra Munno e Ida Di Crosta. Per quanto riguarda il Collegio sindacale, confermato Gianluca Risaliti (presidente) con Sonia Cappetta e nuova nomina per Marco Pulga. Sindaci supplenti Stefano Tamberi e Eleonora Bartolomei.

"La gestione di Retiambiente – ha introdotto Marco Pinelli - ci pone di fronte ad una prospettiva ambiziosa, il cui percorso è già iniziato da oltre due anni; tale prospettiva è la gestione di un servizio delicato in un ambito ampio, formato da cento comuni e quattro province, con un piano industriale condiviso e approvato, che ci pone difronte sfide in tema di economie circolare estremamente ambiziose. Tutto questo necessità di capacità al confronto e di sintesi, convergendo su scelte ampie e condivise, che possano ricadere positivamente sul territorio. E’ stato un confronto articolato e non semplice, per poi addivenire alla sintesi presentata durante l’assemblea. La proposta tiene conto anche di un indirizzo che il Comitato Unitario, ma anche l’assemblea dello scorso 27 Aprile, intende esprimere in termini di continuità. Faccio il mio ‘in bocca al lupo’ alla nuova governance, auspicando il pieno coinvolgimento di tutti i territori".

"Ringrazio i soci per la rinnovata fiducia – ha dichiarato il presidente Daniele Fortini – testimonianza del riconoscimento di un lavoro positivo svolto dalla società intera, secondo gli indirizzi fissati dai Soci in questi due anni di operatività. Il nuovo piano industriale di Retiambiente ora dovrà essere realizzato permettendo di coniugare la buona produzione di servizi con una intelligente industrializzazione, ecologicamente ispirata e finalizzata al contenimento dei costi. Abbiamo raccolto l’esigenza di rafforzare la condivisione con tutti i Comuni e questo impegno, sono certo, sarà perseguito ancora e con maggior slancio da tutto il Cda. Ringrazio infine le consigliere uscenti, con le quali abbiamo condiviso un percorso non facile e ringrazio la struttura tecnica della società, sempre più adeguata alla missione che ci è stata assegnata".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno