QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 10°13° 
Domani 12°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 23 febbraio 2020

Attualità venerdì 07 novembre 2014 ore 19:09

Passa la mozione, Del Torto non è più presidente

Con 12 voti favorevoli e 5 contrari è stata approvata oggi la mozione di sfiducia contro il presidente del consiglio comunale Alessia Del Torto



PORTOFERRAIO — Alla fine la maggioranza ha fatto valere la forza dei numeri. Che in democrazia dicono tanto ma non tutto. La mozione di sfiducia contro l'ormai ex presidente del consiglio comunale è passata come ci si attendeva: 12 voti favorevoli (tutti i consiglieri di maggioranza più il sindaco) e cinque contrari (tutta la minoranza). Quello che resta è un episodio istituzionale poco edificante e certamente inusuale. Come inusuale fu la scelta di affidare lo scranno di presidente, ruolo massimo di garanzia, ad un consigliere di minoranza. Che tale era e tale è. Forse il peccato originale della vicenda che si è conclusa oggi fra recriminazioni reciproche è stato quello.

Una sala consiliare affollatissima ha accolto i rappresentanti dei cittadini e dopo le prime scaramucce fra la stessa Del Torto e il sindaco Ferrari, si è arrivati al punto centrale dell'ordine del giorno. La voce della maggioranza è stata affidata al primo cittadino che ha puntualizzato come "Non c'è una questione politica nei tuoi confronti (rivolgendosi alla Del Torto) ma sei venuta meno ai tuoi doveri istituzionali". Fondamentalmente l'accusa è di aver trasceso l'equilibrio che impone la presidenza in favore del ruolo di consigliere di opposizione. 

La replica non si è fatta attendere: "La lettera che mi annunciava la decisione della giunta mi è arrivata all'improvviso, nessuna richiesta di incontro o di chiarimento. Quello di oggi è un punto molto basso della politica cittadina e un colpo ai diritti di tutti i portoferraiesi".

L'altro gruppo di minoranza, quello guidato da Cosetta Pellegrini, ha appoggiato la Del Torto riconoscendole una condotta giusta mentre dai banchi della maggioranza l'accusa era sempre la stessa: la condotta dell'ex presidente avrebbe favorito le minoranza andando contro il ruolo di presidente.

"Ho svolto il mio ruolo seguendo tutti i principi di trasparenza - ha dichiarato alla fine Del Torto - questo è un atto di natura puramente politica. Se cercavano un consigliere che stesse sempre zitto e approvasse tutto hanno sbagliato persona. Per questo penso che questo atto sia illegittimo e potrei fare ricorso".

La guida del consiglio è passata al vice presidente Luciano Rossi in attesa della prossima seduta nella quale si eleggerà il nuovo presidente e proprio Rossi è il più accreditato per la successione.

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata



Tag

Coronavirus: la mappa del contagio

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Attualità