Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:PORTOFERRAIO16°19°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 13 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Neymar distratto dal telefono gioca a poker durante la festa di compleanno della figlia

Attualità lunedì 26 febbraio 2018 ore 14:10

Guasti a ripetizione sugli autobus elbani

La denuncia di Simone De Rosas: "Studenti sballottati in piedi e costretti a ritardi, perchè nessuno dei nuovi mezzi acquistati è approdato all'Elba?"



MARINA DI CAMPO — La situazione degli autobus che circolano all’isola d’Elba è grave. Negli ultimi giorni, una serie ripetuta di guasti ha messo in luce tutti i limiti di mezzi vecchi e usurati. a denunciare il fatto è Simone De Rosas, segretario del PD zona Elba.

"Guasti a cadenza quotidiana  - scrive De Rosas - che costringono i nostri ragazzi (i maggiori fruitori degli autobus) a ritardi all’entrata della scuola o al ritorno a casa rendendo quel viaggio, già mattiniero e poco piacevole a causa della conformazione delle strade elbane, ancora meno digeribile.

Senza pensare al fatto che su quegli autobus ogni mattina è presente il personale di CTT (autisti e controllori) che, nello svolgere il proprio lavoro, è regolarmente sottoposto alle contestazioni (legittime) dei ragazzi e dei genitori per colpe, però, sicuramente non loro.

Basterebbe questo a denunciare una situazione al limite della tolleranza ma non è sufficiente perchè, anche quando gli autobus funzionano, le corse più frequentate della giornata costringono i ragazzi al viaggio in piedi sballottati dall’inizio alla fine. Per chi sale sul bus nelle frazioni, il posto a sedere è una vera e propria chimera.

CTT Nord, di cui l’Elba fa parte per ciò che riguarda il trasporto pubblico, è un gruppo forte e solido. Solo qualche giorno fa pubblicizzava sul proprio sito l’acquisto di 119 nuovi mezzi dal 2015 e addirittura senza accedere a finanziamento pubblico, ma solo con la forza delle proprie risorse. Vantando, legittimamente, “un ulteriore impegno verso la qualità del servizio di CTT Nord”, impegno che però all’Elba non si è visto.

Ci rallegriamo della solidità del nuovo gruppo che ha inglobato la vecchia ATL ma ci chiediamo:

perchè di questi nuovi mezzi neanche uno è approdato all’Elba? I nostri studenti sono forse ragazzi di serie B rispetto ai loro coetanei pisani o livornesi? Perchè i genitori devono pagare abbonamenti molto salati per mandare i ragazzi a scuola e devono farli salire sempre in piedi e su mezzi vecchi e ormai logori?

Crediamo siano domande legittime, soprattutto dopo l’incontro che come Partito Democratico abbiamo avuto alcuni mesi fa con la dirigenza di CTT e nel quale ci era stato assicurato l’impegno preciso allo svecchiamento del parco mezzi presente all’Elba e invece abbiamo salutato soltanto l’arrivo di due autobus acquistati nel 2005.

Bene ha fatto la CGIL a intervenire nel merito nei giorni scorsi e a girare queste domande anche ai Sindaci elbani che hanno l’obbligo di tutelare i nostri ragazzi, almeno all’andata e al ritorno da scuola.

Attualmente, dai dati che abbiamo, l’età media dei mezzi circolanti all’Elba è 15 anni, con il più vecchio che ne ha addirittura 25. L’ultimo mezzo nuovo arrivato sull’isola risale a 12 anni fa. Veramente troppo".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Guardia di Finanza questa mattina è intervenuta a Capoliveri con varie pattuglie. Ecco cosa è successo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità