QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 20°20° 
Domani 20°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 19 ottobre 2019

Attualità sabato 29 luglio 2017 ore 13:00

Neanche un sindaco ad ascoltare il ministro

Il ministro Dario Franceschini

La tirata d'orecchie di Fratini ai primi cittadini elbani: "Presente solo la padrona di casa Gabriella Allori. Siamo capaci solo a lamentarci"



MARCIANA MARINA — Lo scorso mercoledì, in piazza Vittorio Emanuele a Marciana Marina, si è svolta la cerimonia per la consegna del premio letterario “La Tore” al politico e scrittore Dario Franceschini.

"Il Presidente del Premio Jacopo Bononi, in una dichiarazione resa alla stampa locale - commenta oggi l'ex sindaco di Portoferraio Giovanni Fratini -  aveva affermato che la presenza all’Elba dell’On. Franceschini, Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, doveva essere “una grande occasione per tutta l’isola”. Avremmo dovuto, insomma, approfittarne per fare “domande all’ospite e per porre in evidenza i vari temi della valorizzazione dei nostri beni culturali e monumentali “. Il Ministro, proseguiva Bononi, “ sarà ben contento di ascoltare le eventuali richieste ed osservazioni della popolazione elbana”. Ebbene, sotto questo aspetto, la serata - secondo Fratini -  ha deluso, ma certo non per colpa del Ministro o dei promotori del Premio, a cui va tutto il nostro plauso per la grande passione e l’impegno generoso che mettono nell’organizzarlo e promuoverlo, ma di qualcun’ altro. Nel tornare via da Marciana Marina mi sono chiesto: ma chi meglio dei nostri Sindaci poteva dialogare con l’on. Franceschini, durante la serata e anche prima, nel pomeriggio, chiedendo per tempo un incontro per fargli conoscere le nostre esigenze e criticità nel settore dei beni culturali e le problematiche che interessano il turismo? Ebbene, a parte la neo Sindaca del Comune ospite, Gabriella Allori, di tutti gli altri 7 Sindaci non si è vista ombra. E neppure s’è vista l’ombra di un rappresentante delle Associazioni economiche".

"Ho ancora nelle orecchie - continua Fratini -  le parole irritate di alcuni Sindaci e del Presidente della Associazione albergatori quando, qualche anno fa, all’inizio della stagione turistica ( era il giorno di Pasquetta) e non ostante la presenza, a Portoferraio, di navi da crociera, le Ville Napoleoniche rimasero chiuse per turno di riposo. E questo increscioso episodio non è successo solo una volta. O quando, in un servizio televisivo, credo su un canale Sky, è stato denunciato il loro pessimo stato di conservazione. Qualcuno, con l’occasione, dichiarò che era assolutamente necessario avere subito un incontro a Roma, ovviamente, con il Ministro Franceschini. Ci sono operatori economici che vorrebbero dotare la propria azienda di pannelli solari e produrre energia pulita, ma lo Stato, da una parte, concede loro agevolazioni finanziarie e dall’altra, sempre lo Stato, con la Soprintendenza di Pisa, nega l’autorizzazione paesaggistica. Quella stessa Soprintendenza che ha autorizzato il mantenimento della Gattaia a Portoferraio o l’ecomostro di Procchio.Tralascio di enunciare tutti i problemi che dovremmo tentare di superare, almeno in parte, se vogliamo assicurarci migliori prospettive di crescita economica, sociale e culturale. Devo però prendere tristemente atto che abbiamo avuto la possibilità di incontrare a Marciana Marina un Ministro che, per le sue specifiche competenze, potrebbe darci un aiuto. Forse  - secondo l'ex  sindaco di Portoferraio - avremmo potuto iniziare un confronto ed un rapporto di collaborazione con il suo Ministero, ma quella occasione l’abbiamo miseramente sprecata".

"Durante la serata, proprio Franceschini ci ha ricordato che per migliorare la vita di una comunità i Soggetti istituzionali ed economici che la rappresentano “devono fare sistema”. Ho l’impressione, anzi dovrei dire la certezza, che, “dalle nostre parti”, si continui ad essere molto bravi a piagnucolare, a lamentarsi, a rilasciare ogni tanto interviste per lanciare idee o proposte con l’evidente intento di conquistare la medaglia di “primo della classe”, ma quando si tratta di “fare sistema” abbiamo non poche difficoltà. Sulla tassa di sbarco, guarda caso, l’accordo tra le Amministrazioni comunali è stato molto facile. Ma c’era la possibilità di spartirsi un bel po’ di “noccioli”. E ciascuna Amministrazione - conclude Giovanni Fratini -  li sta spendendo e li spenderà come più gli aggrada. Fare sistema”? No, grazie!"



Tag

Conte ai giornalisti: "Italia ha ruolo importante in Ue, cos'altro volete?"

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Cultura

Attualità