Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PORTOFERRAIO19°20°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 22 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
«Non venite a Trieste, è una trappola bella e grossa», il video-appello di Stefano Puzzer

Attualità venerdì 21 luglio 2017 ore 09:00

L'amministrazione dice "grazie" a Vele Spiegate

I ragazzi di Vele Spiegate

Un'esperienza formativa. "Grati al progetto di Legambiente e Diversamente Marinai"



MARCIANA MARINA — Grazie al progetto “Vele Spiegate” anche quest’anno alcuni volontari hanno svolto la loro apprezzata opera di pulizia di alcune spiagge dell’Elba. Guidati da Umberto Mazzantini di Legambiente e membro del Direttivo del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, alcuni giovani imbarcati sul Gwaihir, l’imbarcazione dell’Associazione “Diversamente Marinai”, da Portoferraio - dopo una sosta a Fetovaia dove è stata ripulita la spiaggia delle Tombe - sono sbarcati a Marciana Marina, ospitati dal Circolo della Vela e accolti calorosamente dai cittadini e dai turisti. Alla Marina si sono dedicati alla pulizia del caratteristico borgo del Cotone, sostenuti e incoraggiati dagli abitanti, e della splendida spiaggetta delle Anime.

Il Progetto Vele Spiegate incentrato sulla pulizia delle coste e sulla citizen science è organizzato da Legambiente e Diversamente Marinai e realizzata con il cofinanziamento del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano, il patrocinio di Enea, Regione Toscana e Università di Siena.

Quello di Legambiente e dei giovani volontari del Progetto Vele Spiegate è un esempio da seguire – spiega la neoeletta vicesindaco con delega all’Ambiente, Donatella Martorella. Intendiamo sostenere queste iniziative ed incentivarle, coinvolgendo i nostri giovani e tutte le persone che amano l’Isola d’Elba e intendono prendersi cura del suo fragile sistema ecomarino.”

L’Amministrazione comunale di Marciana Marina ritiene che un’esperienza del genere sia importante e proficuamente formativa non solo per l’aspetto ambientale.

La pulizia di una spiaggia o la scoperta di un sentiero, come ad esempio il Sentiero dei Profumi di Val di Cappone, è un’opportunità per i ragazzi che imparano a conoscere e rispettare la natura, il mare, il paesaggio e il territorio, alla riscoperta di valori, mestieri, abitudini, percorsi che rischiano altrimenti di essere dimenticati. Stare insieme condividendo un obiettivo positivo è anche occasione di scambio, di trasmissione di conoscenze, di ascolto e di narrazione.

Vogliamo ringraziare Umberto Mazzantini e Legambiente, l’Associazione “Diversamente Marinai”, l’equipaggio della Gwaihir, tutti i partecipanti all’iniziativa, formulando loro i più calorosi auguri di successo per le loro iniziative – conclude Donatella Martorella. Il rispetto del territorio elbano è anche rispetto per la cultura di chi ha vissuto su quest’isola prima di noi, modellandone il paesaggio per trarne sostentamento attraverso un lavoro tenace e silenzioso, senza mai perdere di vista la natura, dedicando cura e fatica a questa terra. E’ nostro dovere preservarla”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il consigliere regionale Petrucci di Fdi: “12 letti nuovi inutilizzati per manca personale, è una vergogna! Bezzini dia risposte all'Elba".
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità