Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:23 METEO:PORTOFERRAIO22°25°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 25 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Biden: «Oggi è un giorno triste, a rischio salute delle donne»

Attualità domenica 30 maggio 2021 ore 09:17

La truffa viaggia su WhatsApp

Foto di repertorio

La Questura di Livorno ha diffuso alcune informazioni su come difendersi dopo aver ricevuto varie segnalazioni di furti di identità



LIVORNO — Negli ultimi giorni negli uffici della Questura di Livorno sono arrivate diverse segnalazioni di cittadini riguardanti l’accesso abusivo al sistema informatico relativamente all’applicazione “WhatsApp”.

Come spiegano in una nota dalla stessa Questura, si tratta dell’ultimo degli attacchi informatici in cui cadono vittime gli ignari cittadini, fenomeno in forte crescita, che si manifesta in diverse modalità: truffe on line, phishing (messaggi ingannevoli nei quali la vittima è portata a comunicare i propri dati sensibili) frodi informatiche, sostituzione di persona, diffusione illecita di immagini su piattaforme on line e social networks.

La Questura perciò invita tutti i cittadini a fare maggiore attenzione alle insidie sul web.

Ecco alcuni consigli utili per difendere il proprio account:

- I codici che arrivano sono strettamente personali e non vanno condivisi con nessuno.

- Non bisogna mai cliccare su eventuali link presenti nei messaggi.

- Si puo attivare la cosiddetta verifica in due passaggi, disponibile nell’area “impostazioni account” di wahtsapp che permette di inserire un codice a 6 cifre, che il sistema richiede al primo accesso e per tutte le successive operazioni di modifica sul nostro profilo.
Una volta inserito il codice a 6 cifre chiunque stia usando il nostro account verrà automaticamente disconnesso.

Maggiori informazioni su cosa fare in caso di furto dell’account e su come recuperarlo le potete trovare al questo link.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo aveva 91 anni ed era molto conosciuto per aver aperto il primo negozio di abbigliamento specializzato per bambini in città
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità