Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:29 METEO:PORTOFERRAIO13°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 25 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Russia-Ucraina, secondo anniversario della guerra: la manifestazione dei parenti dei prigionieri di guerra a Kiev

Cronaca mercoledì 18 giugno 2014 ore 06:30

L'intervista con l'assessore. Laura Berti risponde alla domande di QuinewsElba

L'assessore Laura Berti

La più giovane donna eletta nella tornata 2014 si racconta in questa intervista dopo il grande successo elettorale



PORTOFERRAIO — Le elezioni amministrative 2014 hanno portato sorprese e novità nel panorama politico elbano, una fra tutte l'elezione nei vari consigli comunali dell'isola di tante donne, spesso al primo incarico politico -amminisitrativo, ma tutte con grandi competenze professionali. 

Una fra tutte Laura Berti. Classe 1982, eletta nella lista "ViviAmo Portoferraio, con il nuovo sindaco Mario Ferrari, Laura ha ottenuto ben 331 preferenze personali. Un record. Un record che la proclama la più giovane donna eletta nella tornata elettorale 2014 all'Isola d'Elba. 

Per questo abbiamo deciso di intervistarla. 

Giovane, donna,  al primo incarico politico, Laura Berti, laureata in lingue, libero professionista, da sempre impegnata nello sport, oggi è assessore del comune di Portoferraio e Lei ha deciso di rispondere alle domande di QuinewsElba. 

Laura Berti, la donna più giovane ad essere eletta in questa tornata elettorale elbana. Come ti senti? Come stai vivendo questo momento?


Questo momento è per me molto positivo e sono contenta perché era quello che volevo. Sono consapevole dell'importanza e della complessità dell'incarico che mi è stato affidato ed è proprio nella mia giovane età che spero di trovare l'energia e l'entusiasmo necessari ad affrontare le criticità dei cittadini e a dare il mio contributo.


E' la tua primissima esperienza in politica. Quale sono le tue impressioni, oggi a pochi giorni dalla elezione e dalla Tua prima campagna elettorale?

Beh, il risultato parla chiaro, è stato incredibile. Quelle che erano le mie perplessità legate alla scelta di candidarmi si sono trasformate in brevissimo tempo in una salda convinzione e questo proprio grazie all'esperienza della campagna elettorale: stare a contatto diretto con i miei concittadini, percepirne le difficoltà, le aspettative, ascoltare i loro suggerimenti è stata una grande opportunità di confronto e di crescita. La risposta dei portoferraiesi poi é stata grande e mi ha riempito di soddisfazione. Sono molto contenta e ringrazio tutti per la fiducia che mi hanno dimostrato e che ripagherò con tutto il mio impegno.

La più votata fra le donne, ma non solo del tuo comune, ma di tutta l'isola, perchè secondo te questo risultato?

Questo risultato mi lusinga e, ancora una volta mi riempie di soddisfazione. Essere la donna più votata all'Elba è per me un grande orgoglio, ma non dimentichiamo che nella lista di cui faccio parte le donne elette sono ben quattro, ognuna con più di 100 preferenze e che abbiamo anche una Presidente del consiglio comunale Donna. Trovo che il mio risultato nei confronti degli altri comuni spicchi maggiormente solo per la componente demografica, infatti credo che tutta la popolazione elbana abbia già dimostrato ampiamente di avere grande maturità nello scegliere i propri rappresentanti senza far gravare alcuna discriminazione.

Come immagini i prossimi cinque anni e come vedi Portoferraio alla fine di questo mandato? 

Portoferraio capoluogo meritevole dell'isola d'Elba. Portoferraio capace di gestire adeguatamente quelle che già sono le sue eccellenze e le sue unicità attraverso la valorizzazione di se stesso con iniziative promosse in tutto il mondo. Portoferraio motore e promotore del marchio isola d'Elba e del proprio "Made in". Portoferraio e i propri giovani orgogliosi di crearsi un avvenire qui vedendosi accordati i loro spazi e non parlo di una stanzetta umida in qualche edificio in disuso, ma di un' onesta campagna a 360 gradi dove non si parli solo di ambienti ludici per passare un po' di tempo, ma di realizzazione di idee, di arte, di cultura, di impresa. In più mi occuperò della gestione del personale del comune e devo dire che sono molto contenta di questo ruolo. Ho già avuto modo in questi primi giorni di lavoro attivo di conoscere parte del personale dirigenziale e non: ritengo che le risorse umane a disposizione siano, al contrario di quanto in alcune occasioni abbia sentito dire, di alto livello e mi sono resa conto di aver a che fare con validi professionisti e persone dedite al proprio lavoro. Grazie alle mie esperienze pregresse in ambito sportivo sono consapevole dell'importanza del lavoro di squadra: ho intenzione di continuare per i cinque gli anni del mandato a far lavorare tutto il gruppo in modo coeso e produttivo. Mi faccio un grande in bocca al Lupo per questo.

Sei giovane e i giovani non sono premiati in questo momento storico, cosa farai per loro? I Giovani di cui tu sei parte?

Portoferraio deve diventare una città il cui motore siamo proprio i giovani, e come ho già detto giovani capaci e intraprendenti. Durante la campagna elettorale e anche ora che sono in carica ho notato una certa dose di disillusione dei ragazzi nei confronti della politica e credo che da parte di molti di loro il comune sia considerato come un luogo chiuso, quasi inaccessibile e, cosa assai più preoccupante, praticamente inutile. Il mio obiettivo sarà quello di far sì che i giovani comincino invece a consideralo come parte integrante della vita loro e di tutti gli altri abitanti: un luogo in cui trovare dialogo e soprattutto risposte.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno