QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 24°27° 
Domani 23°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 15 settembre 2019

Politica sabato 26 ottobre 2013 ore 13:25

Legambiente sul Parco "Necessario intervenire sui consigli direttivi, così l'ente è in stallo"



ISOLA D'ELBA - Feroce critica di Legambiente Arcipelago Toscano sul Parco Nazionale. Con un articolo apparso su Greereport, l'associazione ambientalista chiede che si intervenga presto sui componenti dei consigli direttivi e sul loro numero e che il Ministro Orlando chieda alla Comunità del Parco di designare i loro rappresentanti all'interno dei nuovi direttivi "Di cui faranno parte" scrive Legambiente "Anche un rappresentante delle associazioni ambientaliste, uno dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra), uno del ministero dell’ambiente ed uno del ministero delle politiche agricole e forestali". I Parco nazionali, secondo il "Cigno Verde" avrebbero modificato tutti i loro statuti portando il numero dei componenti dei Consigli Direttivi da 12 ad 8, in ossequio alla normativa che prevede il riordino approvato dal ministero dell’ambiente, "4 di questi dovranno essere nominati dalla Comunità del Parco, che riunisce Comuni, Province e Regioni il cui territorio insiste nell’area protetta. (...) Se altri Parchi sono ormai senza organismi dirigenti da anni, - scrive Legambiente - anche il Parco nazionale dell’Arcipelago Toscano vive, da dopo la nomina a presidente di Giampiero Sammuri, in un limbo politico-amministrativo che non permette al Parco di dispiegare tutte le sue potenzialità e di avere la necessaria vita democratica all’interno del suo principale organo di governo: il Consiglio Direttivo. Nei Comuni che fanno parte dell’Arcipelago nella prossima primavera si andrà al rinnovo di ben 7 Amministrazioni comunali - precisa l'associazione - e, visto il sostanziale stallo odierno tra centro-destra e centro-sinistra, cominciano a circolare insistentemente le voci di un possibile rinvio delle designazioni dei rappresentanti della Comunità del Parco, per vedere se questa o quella parte politica potrebbero trarre beneficio dal passaggio di uno o più comuni ad un altro schieramento. (...) Chiediamo al ministro Orlando di nominare subito gli altri 4 componenti che, insieme, al Presidente già in carica, avrebbero la maggioranza necessaria per convocare il Direttivo. Inoltre - conclude Legambiente Arcipelago Toscano - se la Comunità del Parco, per calcoli politici di bottega, non nominasse i propri rappresentanti nei tempi previsti, crediamo che si dovrebbe giungere al suo commissariamento".


Tag

'Chi non salta comunista è', i cori dei giovani della Lega a Pontida mentre parla Salvini

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca