QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 20°20° 
Domani 20°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 18 ottobre 2019

Cronaca mercoledì 12 febbraio 2014 ore 13:25

Le navi non partono e monta la protesta sul porto di Piombino

Il porto di Piombino - repertorio

Il racconto di alcuni pendolari fermi, loro malgrado, al di là del canale



ISOLA D'ELBA — "Alle ore 18.30, di ritorno da Firenze, viste le condizioni del tempo abbiamo chiamato la Moby per sapere se le navi erano in partenza, avremmo preso quella delle ore 19.00 ma, ci veniva detto che per le avverse condizioni meteo la nave era stata soppressa"

Comincia così lo sfogo esploso su facebook di alcuni elbani, fuori Elba, nel week end, costretti ad una lunga sosta sul porto di Piombino domenica sera a causa del maltempo.
Ma perchè raccontare l'episodio?

Perchè la polemica sul social network è esplosa dopo un articolo apparso sulla stampa locale che raccontava della corsa straordinaria disposta dalla compagnia per consentire agli elbani di far rientro a casa propria. Ma questa versione dei fatti ai pendolari della domenica sera non è piaciuta. "Tengo a precisare che la nave delle 18.15 - scrive nel suo post il pendolare - era partita regolarmente, "Vabbe'", ci siamo detti, "Tanto c'è la nave delle 20.30, non ci sono problemi". Poi, secondo il racconto del frequentatore di facebook,, confermato da altre persone presenti sul porto che lo hanno riferito a questa redazione, l'amara sorpresa.

"Arrivati alla stazione marittima di Piombino alle ore 18.50, troviamo già numerosi elbani che aspettavano nell'atrio per avere spiegazioni".

Circa un centinaio di persone, con e senza auto, avrebbero atteso a lungo prima di avere risposte sulla partenza di una qualche corsa per il rientro a Portoferraio. 

"Alla biglietteria, intanto annunciano che la nave delle 19 non partirà e che non ci sono garanzie che parta quella delle 20.30. Stesso film si ripete alle 20.10 quando, pare, che siano state annunciate difficoltà anche per la partenza dell'ultima nave, quella delle 22.20".

Nel frattempo, qualcuno decide di sapere che cosa succede al di là del canale. E arriva la conferma che la nave da Portoferraio a Piombino è partita regolarmente.

E il pendolare scrive "Ci diciamo "Allora non c'è mare, si torna a casa". Dopo altri 10 minuti ci viene detto che anche la nave delle 22.20 non parte e che praticamente ci dobbiamo arrangiare e partire domani mattina." 

Ma ecco che scatta la protesta.
"Dopo inutili richieste di chiarimento chiamiamo il Comando dei Carabinieri di Piombino, La Guardia Costiera, la Polizia (e quasi quasi anche il Prete). Macchè, non c'è verso, la nave non parte, intanto  cominciamo ad essere un centinaio.
Richiamiamo i Carabinieri di Piombino, La Guardia Costiera, la Polizia , finalmente uno della Capitaneria ci risponde che stanno prendendo in considerazione la cosa. Allora prendiamo e facciamo "irruzione" negli uffici della Guardia Costiera del porto. Ci mancavano solo i forconi. - scrive arrabbiato il pendolare elbano.
Ci viene detto che la nave ha superato le ore di viaggio e non puo' ripartire. 
Siamo circa un centinaio ancora ed almeno una cinquantina di macchine.

Ci viene anche detto che il bollettino meteo da sempre mare molto agitato, facciamo, però, notare che quel bollettino è delle ore 18, circa tre ore prima, che il mare è calmato parecchio e che la nave delle 18.15 è partita regolarmente.
Alla fine dalla Guardia Costiera ci garantiscono che stanno organizzando una corsa speciale.
Ma speciale di che, se alle 22.20 era già prevista una corsa regolare e in più la nave è partita, con orario anticipato, alle ore 22 ?!?".



Tag

Richard Gere a «Piazzapulita»: «Salvini vorrebbe che portassi i migranti a Hollywood? Se avessi un aereo privato, lo farei»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Politica

Attualità