Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:50 METEO:PORTOFERRAIO12°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 23 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
A San Siro techno ad alto volume per coprire la festa Scudetto dell’Inter

Politica venerdì 13 febbraio 2015 ore 15:10

Le minoranze elbane si uniscono sulla sanità

I consiglieri di minoranza dei comuni si sono riuniti per parlare di sanità con i rappresentanti dei sindacati. Torna in ballo l'idea di rete?



PORTOFERRAIO — Si è tenuto mercoledì scorso, nella sala consiliare del Comune di Portoferraio, un incontro tra Consiglieri dei Gruppi di minoranza di alcuni Comuni elbani e rappresentanti dei Sindacati sul tema del sistema sanitario all’Isola d’Elba. 

"Le motivazioni di tale iniziativa - fanno sapere in in comunicato congiunto - traggono origine dalla legittima convinzione che il diritto alla salute e la conseguente risposta sanitaria siano temi di interesse assolutamente generale, per i cittadini e per tutti i loro rappresentanti politici, indipendentemente dalle logiche di schieramento partitico. E’ il caso di ricordare che richieste formali indirizzate, in tal senso a Sindaci elbani ed alla Conferenza dei Sindaci, siano state del tutto ignorate finora: ci riferiamo, in particolare, alla richiesta, ancora oggi senza alcun riscontro, rivolta al Presidente della Conferenza dei Sindaci, Mario Ferrari, di ammettere alle Conferenze zonali, i consiglieri di minoranza, per consentire ad essi di espletare il loro mandato istituzionale di rappresentanti di larga parte di cittadini elbani. 

In gioco, è bene sapere, è la costituzione di una possibile “rete ospedaliera”, dai contenuti e dagli orientamenti ancora, oggettivamente, indefiniti. Gli stessi Sindacati, presenti all’incontro di mercoledì, con un comunicato stampa del 29 gennaio, avevano espresso la loro preoccupazione per l’incapacità delle Amministrazioni comunali alle quali avevano “inviato una piattaforma unitaria [...] che prevedeva un progetto di sinergie che avrebbe dato vere garanzie di sicurezza all’ospedale di Portoferraio (ma anche di Piombino e Cecina)”. 

L’incontro, il primo di una programmata serie, richiesto da vari gruppi consiliari di minoranza ha consentito ai consiglieri presenti di assumere adeguate informazioni innanzitutto sulla proposta unitaria dei sindacati (che prende le mosse dai vincoli legislativi imposti dal Decreto Balduzzi) di accorpamento dei tre Ospedali di Cecina-­Piombino-­Portoferraio, così come ha consentito ai presenti di illustrare le proprie perplessità sul modello di “rete”, di per sé, oggettivamente, l’unico realistico e realizzabile, ma ancora troppo indefinito nei suoi contenuti organizzativi e sanitari, oltre che nella capacità di cogliere adeguatamente la peculiarità insulare elbana, per poter godere di una semplice accettazione di principio.

I consiglieri presenti erano: Del Torto, Pellegrini e Andreoli (Portoferraio), Di Pirro e Gentili (Marciana Marina), G.Baldetti (Capoliveri), Coluccia (Rio nell’Elba), Simone Barbi (Marciana)


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno