Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:30 METEO:PORTOFERRAIO12°14°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 02 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Attacco di droni russi a Odessa, in Ucraina. Almeno 2 morti e 7 feriti

Attualità domenica 12 agosto 2018 ore 08:49

L'arte di Pablo Massa fra imperfezione e provocazione

Immagini della mostra Buriana

L'artista racconta il suo modo di intendere l'arte e il suo rapporto con l'isola d'Elba



. — Adoro l'imperfezione, per me nell'imperfezione nasce l'arte”, così l'artista Pablo Massa spiega il motore alla base della sua creatività. Artista versatile e affascinato dalla sperimentazione e dalla contaminazione di stili, arti e materiali, Pablo Massa, ha 33 anni, vive all'isola d'Elba ed ha origini italo-argentine. Conclusasi recentemente la sua ultima esposizione proprio all'Elba, grazie alla collaborazione con l'azienda Acqua dell'Elba, gli abbiamo chiesto di raccontarci del suo rapporto con l'Elba e con l'arte e di spiegarci il suo concetto di “imperfezione”.

Con l'Elba da giovanissimo – ci ha spiegato Pablo Massa- ho avuto un rapporto di amore/odio perché mi andava stretta. Ben due volte mi sono trasferito altrove. Poi ho trovato la mia dimensione e sono tornato, anzi ora verso l'isola nutro solo amore. E grazie alla libertà del mio lavoro posso fare viaggi e uscire dall'isola quando voglio. L'Elba è veramente un paradiso per la qualità della vita e ci sono molte cose belle da scoprire”.

Secondo Massa, siamo in un periodo storico di decadenza, l'arte deve descrivere la realtà effettiva e cercare di cambiarla. L'imperfezione come motore della sua arte ce l'ha spiegata in questo modo:

Le mie opere trattano temi che non sono perfetti, come la guerra e il consumismo. Lavoro molto sui contrasti e questo mi piace molto. Il mio è uno stile di rottura, fatto di contaminazioni e anche di provocazioni. Rappresentare le imperfezioni della realtà per me rappresenta uno stimolo per promuovere un cambiamento nelle persone. Certo il cambiamento scatta se una persona è predisposta, se ha già dentro di se questa esigenza, che però ha bisogno di essere stimolata”.

La sua vera scuola, come ci ha raccontato l'artista, sono stati i viaggi in giro per il mondo e i suoi genitori, in particolare i racconti di suo padre, appassionato di storia, ma anche l'attrazione per la parte occulta della realtà.

Nella sua ricerca artistica c'è una grande attenzione per l'ambiente tanto che alcune sue opere sono state realizzate proprio raccogliendo oggetti ritrovati sulle spiagge dell'Elba, rifiuti portati dal mare contaminato dall'uomo che, passando sotto la sua creatività, si sono trasformati in opere d'arte. L'esempio più significativo è rappresentato dall'opera “Nettuno di Massa”.

Questa opera – ci ha spiegato Massa- è stata volutamente ispirata alla Venere degli Stracci del 1967, dell'artista Michelangelo Pistoletto ma con un significato del tutto nuovo e diverso. Certo, si tratta comunque di una provocazione. Mi piace molto creare opere che suscitano le emozioni delle persone anche in modo provocatorio. Da questo punto di vista mi considero un comunicatore proprio perché mi interessano le reazioni emozionali delle persone che le mie opere possono suscitare”.

Ma la curiosità è sapere come nasce una sua opera, quale processo la guida. Posso dire che quando inizio a creare – ci ha raccontato Massa - non so che cosa verrà fuori, mi lascio trasportare dall'opera. A volte, per esempio, prendo un pennello e una semplice colatura di colore prende una forma che mi ricorda un oggetto e così cerco di definirlo per renderlo maggiormente visibile”.

Oltre alle opere d'arte in senso stretto, fra i progetti di Pablo Massa c'è quello di portare avanti la rivista Inside Elba, che è un free press a cadenza annuale ed è dedicata proprio a riscoprire l'isola d'Elba dal punto di vista culturale e artistico in modo nuovo e intorno a questo costruire altri progetti collegati all'arte che coinvolgano artisti diversi fra loro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il casting è organizzato da Banijay Studios Itay che cura la produzione della serie tv per Mediaset. Nel cast anche Anna Valle
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Attualità

Attualità