QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 16°29° 
Domani 16°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 18 settembre 2018

Attualità domenica 08 luglio 2018 ore 07:30

“La signora degli alberi”, Maria Grazia Dallera

Maria Grazia Dallera

Una passione artistica nata dalla natura dell'isola d'Elba e dai suoi differenti scenari



. — Capita, a volte, di imbattersi in persone che hanno il dono di trasformare in energia positiva le matasse districate dell'esistenza umana e dare così vita ad opere che non avremmo mai immaginato. E' il caso dell'artista Maria Grazia Dallera, originaria di Genova, ma fortemente legata all'isola d'Elba, isola in cui riesce a trarre ispirazione per le sue opere, luogo a cui sono dedicate molte sue creazioni.

L'Elba l'ho scoperta per caso - ci racconta l'artista - trentacinque anni fa con una gita aziendale. Il primo ricordo che ne ho è una sensazione, quella di "essere nel posto giusto", ancora prima di vederla. Poi con la conoscenza la sensazione è diventata certezza: ho trovato una natura ancora in armonia con l'uomo, una pace data dai silenzi e dalla varietà dei paesaggi. Ognuno qui può trovare ciò che cerca”.

Maria Grazia Dallera è un'artista dalle mille risorse che sviluppa la creatività persino nei materiali che usa per realizzare le sue opere fatte di “inchiostri su carta”. E' infatti lei stessa a preparare i suoi colori, attingendo da piante o altri elementi naturali che raccoglie all'Elba e che poi, attraverso un paziente processo riesce a trasformare. Una volta terminate, le sue opere vengono “spolverate” con le ocre di vario colore, formate dai minerali di ematite elbana. L'arte sta anche in questo, nella pazienza e precisione con cui si realizza il processo creativo.

Pennino, inchiostro, carta, per me sono un 'ancoraggio' al passato. Mi rendo conto che sono più deperibili di altri materiali – così ci spiega l'artista Dallera - ma è quello che voglio, testimoniare l'impermanenza della vita, la fugacità della bellezza”.

L'uso del colore o del monocromatico alternato – prosegue - è 'non volersi chiudere in un'unica certezza ma darsi la possibilità di cambiare', così come il mutare delle stagioni o del punto di vista consentono di non vedere mai lo stesso albero ma uno sempre diverso, nuovo”.

Ed è proprio all'Elba che è nata la passione dell'artista per gli alberi come soggetti privilegiati- anche se non unici- delle sue opere.

Il Corpo forestale dello Stato e il Parco nazionale dell'Arcipelago toscano- ci racconta- sono stati i miei primi pazienti interlocutori, iniziandomi alla botanica e segnalandomi le piante più antiche e più belle. In seguito il desiderio di 'fissare' su carta tanta vitalità mi ha portato al disegno. Le prime esposizioni le ho fatte tra Rio e a Porto Azzurro per la mia necessità di condividere”.

All'Elba, e in particolare a Rio nell'Elba, Maria Grazia Dallera viene chiamata con affetto“la signora degli alberi” e la sua esposizione è ormai un appuntamento fisso del mese di Agosto.

Quest'anno, per fare un omaggio proprio al borgo minerario che l'ha accolta, l'artista ha preparato una sorpresa che sarà svelata prossimamente.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità