Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:46 METEO:PORTOFERRAIO12°14°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 05 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, Ibra in ritardo arriva grazie a un passaggio in moto in autostrada: il video

Attualità mercoledì 05 agosto 2015 ore 19:02

La Gestione Associata resta a Capoliveri

Prorogata almeno fino al 30 novembre la guida di Barbetti sulla Gestione Associata del turismo. Le associazioni di categoria vogliono contare di più



CAPOLIVERI — Contrordine compagni, resta tutto com'è. L'incontro dei sindaci coinvolti nella Gestione associata ha prodotto il classico topolino: Capoliveri confermato comune capofila fino al 30 novembre con l'impegno di riaggiornarsi a stagione conclusa per fare il punto sulla situazione.

Si concretizza così uno degli scenari possibili: le alternative erano lo scioglimento della Gestione associata o il cambio di comune alla guida. Ipotesi quest'ultima che avrebbe potuto concretizzarsi con la candidatura di Marciana Marina, poi prontamente ritirata dal sindaco Ciumei, ma in questo caso potrebbe ripalesarsi il 30 novembre.

Un incontro che ha visto prima i sindaci riunirsi in sessione chiusa e poi aprirsi alle associazioni e alla stampa. Nella prima parte sono state appianate alcune divergenze sull'utilizzo dei fondi provenienti dalla tassa di sbarco e su questo fronte vanno registrate le richieste avanzate da Rio Marina e Portoferraio: se Galli chiedeva un impegno per le opere portuali e stradali del versante orientale, Marini, intervenuto in rappresentanza del sindaco Ferrari, chiedeva invece un contributo al mantenimento del decoro urbano di Portoferraio in quanto punto di maggiore approdo. Entrambe le richieste sono state comunque respinte al mittente.

"Alcune difficoltà di spesa per i bandi della Gestione Associata - ha spiegato il sindaco Barbetti - sono derivati dalla mancata approvazione del bilancio preventivo 2015 di Capoliveri per cui la capacità di spesa dei 400mila euro in cassa è stata limitati alla gestione in dodicesimi: abbiamo potuto impegnare solo 35mila euro al mese. Questo non si ripeterà con il prossimo anno. In più abbiamo assegnato un altro funzionario del Comune alla Gestione associata".

Nel frattempo emergono i primi dati sull'acquisto di biglietti e si registra un aumento a due cifre: "Abbiamo i dati di luglio di Moby e Toremar che indicano un +6% rispetto all'anno precedente mentre i dati da gennaio a maggio di tutte le compagnie parlano di un +5%. Penso - ha concluso Barbetti - che potremo registrare oltre il 10% alla fine della stagione".

La notizia che il progetto di Gestione Associata continui è stato accolto on  con favore da tutte le associazioni di categoria presenti. "Siamo contenti che resti in piedi - ha dette Franca Rosso di Confcommercio - è un'esperienza che aiuta tutti, noi compresi". "Siamo contenti ma chiediamo un maggiore coinvolgimento delle associazioni di categoria - ha detto Maurizio Ballarini di Cna - forse c'è stata poca comunicazione all'esterno e questo ha dato adito a critiche non giustificate". "Siamo molto contenti che rimanga in questa forma - ha detto Massimo De Ferrari dell'Assoalbergatori - mentre non condividiamo la richiesta di Portoferraio di avere una parte dei fondi per sistemare la città: i fondi devono essere usati in promozione". "Il territorio deve partecipare alle scelte - ha chiuso Franco De Simone di Confesercenti - e per fare questo devono essere coinvolte le associazioni che lo rappresentano".

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Spettacoli

Attualità

Attualità