Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:00 METEO:PORTOFERRAIO10°11°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 01 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
«Ragazzi, non guidate se avete bevuto e correte verso la felicità nel ricordo di Francesco»

Attualità venerdì 26 agosto 2022 ore 15:55

Pianosa, inaugurata la Casa dell'agronomo

Questa mattina il taglio del nastro dopo la ristrutturazione dello storico edificio che sarà il simbolo del rilancio dell'isola



ISOLA DI PIANOSA — "Un evento simbolico, un segnale importante di rilancio e riqualificazione dell'isola di Pianosa, un'iniziativa che la Regione intende perseguire con determinazione per far conoscere al pubblico quest'angolo incontaminato dell'Arcipelago toscano". 

A dirlo è il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani che ha partecipato questa mattina all'inaugurazione della Casa dell'agronomo, un edificio di interesse storico e artistico, costruito nell'Ottocento, quando fu istituita sull'isola la colonia penale agricola, dismessa ufficialmente alla fine degli anni '90.

L'edificio è stato completamente recuperato grazie ad un progetto dell’Ente Parco Nazionale Arcipelago Toscano, cofinanziato dal ministero dell'Ambiente e sarà punto di accoglienza per le attività del Parco, oltre che spazio espositivo dedicato alla storia e alla biodiversità dell’isola. 

Il presidente del Parco Nazionale Arcipelago Toscano Giampiero Sammuri ha sottolineato l'importante lavoro svolto con un intervento di circa 2 milioni di Euro finzanziato per 300mila Euro con fondi ministeriali e per l'altra parte con i biglietti di accesso all'isola.

La sfida, secondo il presidente della Regione, è quella di richiamare investitori pubblici e privati in grado di trasformare Pianosa in un polo di attrazione per un turismo sostenibile, di qualità, limitato, se necessario, anche grazie ad un numero chiuso. Non c'è bisogno di andare alle Seichelles, dice il presidente, per trovare un patrimonio naturalistico di bellezza sconfinata ed è con questa consapevolezza che la Regione intende proporre al pubblico la straordinaria ricchezza dell'isola. E lo farà, come spiega il presidente, anche chiedendo all'agenzia del Demanio un altro immobile, da trasformare in un ostello in grado di ospitare giovani, studenti e partecipanti a convegni che potranno, così, apprezzare appieno le caratteristiche e le peculiarità di questo straordinario patrimonio naturale. 

"Avevo due anni quando sono venuta a Pianosa, mio padre era l'agronomo, si chiamava Agostino Petri. Correva l'anno 1947 e noi abitavamo in questa casa. Oggi è stata inaugurata e sono qui con mia sorella, mio marito, i miei figli e nipoti. È come tornare indietro nel tempo e rivedere Pianosa tanti anni fa quando c'era il cinema, il teatro e le feste da ballo". 

Giovanna Petri oggi ha 78 anni, sua sorella Stefania 74. Loro, si ricordano bene l'isola, il carcere, il paese perché ci hanno vissuto gli anni più belli. Abitavano nella casa destinata all'agronomo, la più bella di tutte, al centro del Paese. Oggi erano presenti all'inaugurazione dell'edificio restaurato. Giovanna Petri Pianosa se la porta nel cuore. Dalla terrazza che domina Cala Giovanna e l'Elba controllava il cielo e il vento, era il suo lavoro, faceva la meteorologa. 

"La terrazza con la torretta l'hanno costruita per me - racconta Giovanna-. Facevo le previsioni del tempo per la 46 ^ Aerobrigata di Pisa.Ero "il colonnello Bernacca" di Pianosa".

Sorride Giovanna mentre racconta i tempi quando sull'isola c'era la scuola, il cinema, la farmacia, la posta e il paese era pieno di vita. 

"Ho conosciuto qui mio marito Marcello, era un agente della penitenziaria e fratello del direttore del carcere. Anche mia sorella Stefania si è fidanzata e sposata a Pianosa. Mi piacerebbe vedere ristrutturare anche il Paese, vedere i tetti sfondati nelle case del borgo è veramente triste"

.L'impegno per salvare Pianosa e il piccolo borgo dal degrado oggi è stato un accordo condiviso dalla Regione Toscana, dal Comune di Campo nell'Elba e dal Parco Nazionale dell'arcipelago Toscano. 

"Ricordo il progetto dell'Amministrazione comunale, del Parco, del Demanio e dell' Associazione Amici di Pianosa per restituire all'isola e al suo borgo una Comunità - ha ricordato il sindaco Davide Montauti - Ci abbiamo provato con la partecipazione al Pnrr del Pianosa Rebirth al bando per la rigenerazione culturale, sociale ed economica dei borghi abbandonati. È stato un primo tentativo per far rivivere Pianosa e farla uscire da un degrado sempre più evidente. È necessario che la Regione affianchi l'amministrazione comunale e il Parco per individuare strategie e obiettivi finalizzati al recupero dell'isola. Quello di oggi è stato un primo passo fondamentale".

Nel prossimo futuro l'amministrazione comunale farà un bando per valorizzare e ripristinare le aree agricole. "Queste rappresentano una grande opportunità di sviluppo dell'isola - spiega Montauti -. Un ritorno alla tradizione e alla vocazione agricola dell'isola che ne ha segnato la storia per decenni. Il futuro di Pianosa va costruito insieme: Istituzioni e comunità campese".

Al taglio del nastro hanno partecipato oltre  presidente dell'Ente nazionale Parco dell'Arcipelago Toscano, Giampiero Sammuri, il sindaco di Campo nell'Elba, Davide Montauti, rappresentanti di Polizia Penitenziaria, Carabinieri e Guardia di Finanza, la Capitaneria di Porto di Portoferraio, l'associazionismo locale, i familiari discendenti degli ultimi due agronomi che hanno abitato l’edificio, Giacomo Cusmano e Agostino Petri e la studiosa Ilaria Monti che ha curato la ricostruzione storica dell’edificio. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
È questo il numero dei contagi accertati sull'isola nelle ultime 24 ore in bsse al monitoraggio giornaliero diffuso dalla Regione Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Edit Permay

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità