Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:57 METEO:PORTOFERRAIO19°33°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 17 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Addio a Piero Angela, il figlio Alberto: «È stato come vivere con Leonardo da Vinci»

Politica domenica 12 giugno 2022 ore 08:16

Traghetti "agire per migliorare il prossimo bando"

Pino Coluccia

Pino Coluccia, ex sindaco di Rio Elba, auspica che Regione e forze politiche lavorino per garantire una migliore continuità territoriale



ISOLA D'ELBA — "È ormai chiaro che il privato non può gestire un Servizio pubblico di trasporto marittimo". 

Lo dichiara in un intervento Pino Coluccia, ex sindaco di Rio Elba ed ex consigliere provinciale, alla luce della situazione del servizio e dei continui disservizi di Toremar che deve garantire la continuità territoriale fra Elba e Continente.

"Lo sapevamo come Elbani quando ci liberammo della compagnia privata Navigazione Toscana negli anni '70 con l'approvazione della legge 169 che istituiva la gestione diretta dello Stato, tramite le Regioni, del servizio di trasporto marittimo locale pubblico, con compagnie regionali, Toremar, Caremar, Sidemar. - afferma Coluccia - È stata una stagione esaltante di sviluppo del servizio, di rinnovamento delle compagnie e della flotta e di partecipazione, perché le comunità isolane, attraverso i Sindaci erano rappresentati nei consigli di Amministrazione delle compagnie pubbliche stesse".

"Era una gestione diretta e partecipata dal basso,  - sottolinea  Coluccia  - dove contava la qualità del servizio e non il profitto da mettersi in tasca, che guardata con la mentalità privatistica di oggi appare quasi impossibile, roba da "socialismo reale". Fu l'Unione Europea che con una direttiva, inaugurando la stagione della "liberalizzazione dei servizi pubblici", vietandone la gestione diretta da parte dello Stato, mise fine a questa stagione e riaffidò la gestione a compagnie private il servizio di trasporto marittimo locale ed allo Stato, attraverso un Contratto di servizio pubblico, l'organizzazione del servizio delle linee, degli orari e delle tariffe". 

"Facendo un bilancio, - prosegue Coluccia - questo meccanismo duplice di gestione privata e pubblica non ha funzionato proprio perché è mancata la parte del privato, l'affidabilità ed il rispetto delle finalità del servizio pubblico. L'elenco di questo fallimento è lungo: dalle mancate o saltate corse, specie d'inverno e non sempre giustificabili dal maltempo, dal mancato rinnovo della flotta, già malandata e ormai vecchia, aggiungendo anche una inadeguata manutenzione, con fermi continui del naviglio interrompendo il servizio, all'allungamento del tempo di percorrenza della traversata a causa anche della vetustà delle navi e di recupero di costi di navigazione, ecc."

"Qualcuno potrebbe dire che c'è privato e privato, - aggiunge Coluccia - ma vedendo come si è svolta la liberalizzazione, abbiamo visto che il privato tende a privilegiare la domanda turistica ed a concentrarsi nel periodo estivo, contribuendo senz'altro a migliorarne il servizio". 

"C'è da augurarsi che con l'approssimarsi del rinnovo del contratto di servizio pubblico induca la Regione Toscana e le forze politiche ad una opportuna riflessione su tutta questa partita e acquisire, sulla base dell'esperienza fino adesso fatta le dovute correzioni e l'introduzione di vincoli di miglioramento, di garanzia e di continuità del servizio", conclude Coluccia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La 48enne di Milano scomparsa a Procchio il 14 Agosto dopo essere stata ritrovata dopo oltre un giorno di ricerche si trova in ospedale a Grosseto
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Cronaca