Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:39 METEO:PORTOFERRAIO21°26°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 17 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Mbappé, Yamal e Scamacca: chi sono i giocatori più attesi a Euro 2024

Attualità venerdì 22 luglio 2022 ore 11:45

Festa della Sardegna a Capoliveri e Portoferraio

L'iniziativa è organizzata dal circolo culturale "Bruno Cucca". Due serate all'insegna di enogastronomia e musica tipiche della Sardegna



ISOLA D'ELBA — Musica ed enogastronomia tipiche dell'antica Icnusa ritornano sull'isola con la Giornata della Sardegna, che questa sera offrirà un primo assaggio delle tradizioni sarde in Piazza Matteotti a Capoliveri con “Sonus de beranu”. Sul palco un consolidato quartetto di Mandas (Cagliari) che sulle note delle launeddas e della fisarmonica accompagnerà il pubblico di Capoliveri alla scoperta del complesso linguaggio delle musiche che insieme a “su ballu sardu” meglio esprimono l'anima della tradizione popolare sarda.


Il Circolo Bruno Cucca, che quest'anno festeggia i 15 anni di attività, replicherà domani, sabato 23 luglio, nei Giardini di Carpani con un evento più ricco di opportunità per popolazione residente e turistica. Il filo conduttore della serata sarà ancora costituito dalle sonorità piene e calde di “Sonus de beranu”, ma a partire dalle 19,30 sarà possibile assaporare i piatti della cucina tipica della Sardegna, che ai sapori agro-pastorali unisce quelli della costa. 

Mare e terra si mescolano alla perfezione nel menu offerto dall'Associazione sarda dell'Elba guidata dal presidente Aventino Schirru. S'inizia con la fregula al profumo di mare e gli immancabili malloreddus alla campidanese e si prosegue con il piatto forte della serata: il maialetto allo spiedo, rigorosamente cotto al fuoco lento della legna. Il secondo piatto di carne è costituito da un'altra prelibatezza: l'agnello in umido, che si scioglie in bocca accompagnato dalla dolcezza dei piselli. Gli amanti dei frutti di mare hanno di che deliziarsi con le cozze, il principe dei molluschi sardi, proposte alla maniera di Olbia, aromatizzate con prezzemolo, aglio e limone.

La cena non può che concludersi con la regina dei dolci tradizionali sardi, sua maestà la seadas, un sottile disco di pasta dal cuore morbido, filante e profumato di formaggio. Sarà, inoltre, possibile gustare due classici delle sagre paesane: panino e salsiccia e patatine fritte.

La Giornata della Sardegna, sia per quanto riguarda l'esibizione in piazza Matteotti stasera che per la festa enogastronomica ai Giardini di Carpani, gode del patrocinio della Regione Sardegna, della Federazione delle Associazioni Sarde in Italia e, naturalmente, dei Comuni di Capoliveri e di Portoferraio.

“Finalmente possiamo festeggiare i quindici anni di attività dell'Associazione con un evento che offre di nuovo musica e cucina tipiche della nostra regione – commenta il presidente Aventino Schirru -. Le Giornate della Sardegna per oltre dieci anni hanno costituito un appuntamento atteso dell'estate portoferraiese e quest'anno non potevamo non ripercorrere il solco di una tradizione che in passato ha portato all'Elba i migliori artisti e musicisti sardi e i più rappresentativi gruppi folcloristici dell'entroterra”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il sindaco Tiziano Nocentini ha deciso di attribuire le deleghe all'ex direttore del presidio ospedaliero di Portoferraio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca