Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:13 METEO:PORTOFERRAIO14°24°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 14 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Dietro la «stanchezza» di Biden al G7

Attualità giovedì 08 febbraio 2024 ore 14:15

"Aiutiamo Giuseppe a salvare il suo peschereccio"

Si tratta del peschereccio "Mimma" naufragato fra Marina di Campo e l'isola di Pianosa. Ecco l'appello per una raccolta fondi di solidarietà



ISOLA D'ELBA — Servono 30mila euro per pagare i soccorsi e riparare il peschereccio naufragato qualche giorno fa a Marina di Campo.

All’alba del 16 Gennaio al largo dell’isola di Pianosa un peschereccio di nome "Mimma" ha iniziato a imbarcare acqua e in pochi minuti è naufragato lasciando a galla solo la prua.

Era il peschereccio dell’elbano e campese Giuseppe Tagliareni, uno dei tre naufraghi soccorsi dopo due ore trascorse in mare aggrappati alla prua, come hanno riportato le cronache di qualche giorno fa.


Per Giuseppe, Mimma non era solo una barca, era il suo lavoro e la sua passione, i cui frutti avevano il sapore familiare di una grigliata di mare nelle serate calde d’estate, come si legge in un appello diffuso sui social.


Ora Giuseppe non ha più una barca né un lavoro ma troppi soldi da dover pagare. Le operazioni di soccorso e di recupero che hanno permesso di salvare lo scafo hanno emesso fatture salate almeno quanto l’acqua di mare che hanno imbarcato.

Diverse decine di migliaia di euro sono difficili da trovare senza un lavoro.
Tutti noi possiamo dargli una mano. Servono 30.000 euro per pagare le spese dei soccorsi e riparare Mimma.

Ogni aiuto è una goccia e se Giuseppe potrà tornare a salpare il mare non potrà mai dimenticarne neanche una.
Iban postepay IT32U3608105138273333673340 di Tagliareni Giuseppe.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
È accaduto nel pomeriggio di oggi. Il fumo era visibile verso sud di Punta Calamita. Operazioni di soccorso della Guardia Costiera
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Politica