Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PORTOFERRAIO25°26°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 01 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo, il balletto di Federica Pellegrini con Martina Carraro

Spettacoli venerdì 30 aprile 2021 ore 12:15

Ei fu, l'Elba nel docufilm della Rai su Napoleone

Villa dei Mulini, museo napoleonico nel centro storico di Portoferraio

"Ei fu. Vita, conquiste e disfatte di Napoleone Bonaparte", lo speciale dedicato da Rai Storia al bicentenario della morte dell'Imperatore



ISOLA D'ELBA — Si apre con le immagini della sua dimora elbana, oggi divenuta Museo della palazzini Villa dei Mulini di Portoferraio, l'anteprima del docufilm dedicato da Rai Storia al bicentenario della morte di Napoleone Bonaparte che all'isola d'Elba trascorse un soggiorno forzato, seppure scelto, di circa 10 mesi, dal Maggio 1814 al 26 Febbraio 1815.

"Ei fu. Vita, conquiste e disfatte di Napoleone Bonaparte", questo il titolo del docufilm di 90 minuti che racconta le gesta del primo grande protagonista della storia contemporanea. Scritto da Alessandro Barbero e Davide Savelli, diretto da Graziano Conversano e narrato da Alessandro Barbero il docufilm andrà in onda martedì, 4 Maggio, alle ore 21,10 su Rai Storia e in replica mercoledì 5 Maggio alle ore 9,30.

Alessandro Barbero davanti alla Villa napoleonica di San Martino, Portoferraio

In occasione del bicentenario della morte di Napoleone che si celebra nel 2021, Rai Storia ha deciso di ambientare all’Isola d’Elba il docufilm.

A guidarci lungo le tappe salienti della vita dell'Imperatore francese Alessandro Barbero. Storico e divulgatore, racconterà le gesta del primo grande protagonista dell'era contemporanea, dall'infanzia fino alla sua morte.

Sulla base di fonti - documenti, biografie, memoriali - e attraverso la voce di alcuni grandi testimoni interpretati da attori, sono stati ricostruiti i momenti chiave dell'esistenza di un uomo capace di esportare le sue idee rivoluzionarie in tutta Europa, incendiando gli animi di milioni di individui e spaccando, ieri come oggi, l'opinione pubblica.

Alessandro Barbero davanti al busto di Napoleone alla Villa dei Mulini

Sullo sfondo della narrazione di Alessandro Barbero, l'Isola d'Elba e alcuni luoghi di grande fascino, testimoni immutati dell'esilio di Napoleone. A Portoferraio hanno fatto da scenografia alle riprese la Palazzina dei Mulini (prima residenza scelta dall’esule corso), Forte Falcone, la Torre della Linguella e Villa San Martino, residenza estiva nell’entroterra dell’Isola.

Alessandro Barbero a Forte Falcone, Portoferraio

Altra location scelta è stata Madonna del Monte, nei pressi di Marciana. Si tratta di uno dei luoghi più amati da Bonaparte, che qui passeggiava fino a giungere al Santuario, da dove la vista a tutto campo permetteva di scorgere l’amata Corsica al di là del mare. Sempre qui trovò una parentesi di serenità con Maria Walewska, sua fedele amante, che si recò in visita all’Elba il 1 Settembre 1814, insieme al figlio Alessandro nato dalla relazione con l’Imperatore.

La puntata di Rai Storia dedicata a Napoleone è uno dei tanti appuntamenti culturali che stanno fiorendo intorno al Bicentenario di cui l’Elba, luogo napoleonico d’Italia per eccellenza, sarà protagonista con una serie di iniziative che animeranno tutto l’anno e saranno annunciate nelle prossime settimane.

__

Qua sotto l'anteprima del docufilm dedicato a Napoleone Bonaparte dai Rai Storia

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo è stato trasferito in codice rosso al Pronto soccorso dell'ospedale elbano perché l'elisoccorso non era disponibile nell'immediato
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità