comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 22°24° 
Domani 23°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 21 settembre 2020
Giani
0
 
0.00%
Ceccardi
0
 
0.00%
Galletti
0
 
0.00%
Vigni
0
 
0.00%
Fattori
0
 
0.00%
Barzanti
0
 
0.00%
Catello
0
 
0.00%
corriere tv
Giù dalla scogliera con la tuta alare: il video di un volo di Alessandro Tovazzi

Cronaca lunedì 28 aprile 2014 ore 21:05

In canoa per circumnavigare l'isola, in pericolo due turisti

In soccorso interviene la Capitaneria



ISOLA D'ELBA — Erano le 17,30 quando alla Capitaneria di Porto di Portoferraio, è giunta la segnalazione di due canoisti in difficoltà al largo di Capo Vita, la punta più settentrionale dell’Isola d’Elba.I due, marito e moglie olandesi in vacanza all'Elba erano partiti da Marina di Campo con la canoa con l'intento di circumnavigare l'isola, ma le condizioni meteo marine hanno posto i due difficoltà. 

A segnalare l'incidente il comando di bordo del traghetto della compagnia Blu Navy che, in arrivo da Piombino, aveva avvistato i due canoisti che, caduti in acqua, e in evidente difficoltà, chiedevano aiuto. Sul punto è stata immediatamente inviata la Motovedetta CP 892, mentre dalla sala operativa della stessa Capitaneria veniva allertato il traghetto Moby Baby appena partito da Portoferraio perchè prestasse eventuale assistenza alle operazioni di soccorso.

Intanto veniva dirottata sul punto una motovedetta della Guardia di Finanza già in mare per un pattugliamento. Giunti sul luogo dell'avvistamento, i militari hanno visto un uomo che era riuscito a risalire sulla scogliera e indicava l’altra persona in acqua – una donna – che tentava anch’essa di trarsi in salvo, pur in evidente difficoltà provocata anche dalla forte risacca presente in quel momento che rischiava di farla sbattere pericolosamente sugli scogli.

Chiesto al traghetto Moby Baby di posizionarsi in modo da creare un opportuno ridosso, seppure a distanza, così da attutire il moto ondoso, la motovedetta della guardia Costiera si avvicinava e lanciando un salvagente legato ad una fune riusciva a recuperare, dopo qualche difficoltà, la donna oramai prossima agli scogli. Tirata a bordo della motovedetta, in condizioni apparentemente non gravi, ma evidentemente infreddolita, spaventata ed in stato di agitazione la donna veniva condotta immediatamente in banchina a Portoferraio dove era ad attenderla un’autoambulanza del 118. La seconda motovedetta – della guardia di Finanza – rimaneva invece sul punto del soccorso in assistenza all’uomo che si presentava comunque in apparenti buone condizioni di salute e relativamente in sicurezza sulla scogliera.

Lì è stato raggiunto via terra da una pattuglia formata dal Sottufficiale della Delegazione di Spiaggia di Cavo unitamente ai Carabinieri di Rio Marina e a personale della protezione Civile. L’uomo, evidentemente preoccupato di raggiungere la moglie, è stato fatto dirigere in un punto più riparato dal quale si è potuto imbarcare a bordo della motovedetta della Guardia di Finanza che lo ha condotto in porto a Portoferraio unitamente all’altra motovedetta della Guardia Costiera tornata sul punto per assistenza.

All’arrivo in porto dopo circa un’ora e mezzo dall’inizio del soccorso, anche l’uomo è stato comunque accompagnato presso il locale nosocomio per accertamenti e per verificare alcune escoriazioni alle gambe evidentemente dovute alla risalita sugli scogli. La canoa e gli effetti personali dei due sono stati recuperati dalla pattuglia a terra a Capo Vita.



Tag
 
Orario voli Silver Air Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Politica

Attualità