Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:00 METEO:PORTOFERRAIO12°15°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 27 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Todde: «Orgogliosa e felice, rotto tetto di cristallo. Io prima donna Presidente della Sardegna»

Attualità sabato 05 ottobre 2013 ore 14:35

Il convegno sancisce "Organizzazione e comunicazione per il futuro dell'Elba"



PORTOFERRAIO - All’Elba un futuro può e deve essere garantito. In estremi sintesi è questo il messaggio lanciato ieri pomeriggio dalla gremita Sala Congressi dell’Hotel Airone, durante il convegno organizzato dalla Fondazione della Liberà per il Bene Comune. Presenti all’incontro pubblico esponenti delle amministrazioni locali, delle forze dell’ordine, ma anche il mondo imprenditoriale, della cultura e della sanità dell’Isola d’Elba. Dopo il saluto di Ruggero Barbetti, in rappresentanza della Fondazione, il via ai lavori con gli interventi degli esperti del turismo e un moderatore illustre, il direttore de La Nazione Gabriele Canè. Il prof. Giorgio Caire ha parlato del turismo d’eccellenza e di come l’Elba, ricca di enormi potenzialità, debba uscire più forte sul mercato, “Perché” ha detto il prof. Caire “Il problema non sta nel prodotto, ma è di natura organizzativo e di comunicazione di sistema” E non è solo un problema elbano, ma italiano se si considera, numeri alla mano, che l’Italia è il quinto paese al mondo per arrivi internazionali (ed è già un dato confortante) con i suoi 47.000.000 circa di turisti all’anno, arrivando, però, dopo Francia con 80.000.000 e Spagna con 56.000.000 di presenze annuali. E l’Italia – ha sottolineato Carire – non ha meno da offrire delle due nazioni europee a lei vicine”. Un chiave di volta starebbe nel turismo d’eccellenza e nel saper confezionare il prodotto Elba senza trascurare i dettagli. Ecco che diventa indispensabile il turismo esperienziale: il viaggio, la vacanza, come esperienza di vita da assaporare attimo per attimo, offrendo servizi al top in tutti i settori, dai trasferimenti, alla conoscenza del territorio, fino all’enogastronomia, senza trascurare arte, cultura, ambiente. Il turista – ha spiegato l’ing. Andrea Rossi – deve essere accompagnato nella sua vacanza e condotto là dove esistono le peculiarità, le eccellenze da scoprire. Fra queste non può mancare la conoscenza dell’arte e della cultura come ha ricordato il prof. Paolo Ferruzzi, oggi Direttore della Fondazione Elba. Ferruzzi ha sottolineato l’importanza del turismo culturale che segna oggi molti “più” sul panorama internazionale, qualcosa su cui l’isola d’Elba non ha ancora puntato a sufficienza, dimenticando forse chi è e dove vuole andare. E per Ferruzzi bisogna ripartire da qui. Ecco che la Fondazione Elba impiegherà risorse ed energie per supportare il progetto musicale Abreu e le iniziative legate al bicentenario di Napoleone nel 2014. Spunti interessanti di riflessione sono stati offerti anche sotto il profilo del turismo legato al mondo dell’agricoltura e dell’enograstronomia, così come alle realtà agritituristiche. “Un settore che va potenziato e rafforzato – ha spiegato il consigliere regionale presidente della Commissione Agricoltura Pier Paolo Tognocchi – e sul quale dovrà incidere maggiormente una migliore politica di promozione, più capillare e vicina al terriorio”. Un concetto questo che va a braccetto con la nuova idea di Parco nazionale espressa dal presidente Giampiero Sammuri, che crede in un parco vivibile, non ingabbiato, ma fruibile dall’utenza, seppur in modo attento e rispettoso del territorio. D’altra parte ha spiegato Sammuri, il Parco è valore aggiunto e costituisce nei suoi numerosi esempi europei una ricchezza anche per l’imprenditoria turistica. Ribadito anche il concetto dell’efficacia di una corretta comunicazione. Lo ha detto Paolo Ricotti dell’Università Bicocca di Milano, lanciando un messaggio nuovo e innovativo: il valore aggiunto – ha spiegato – non lo dà la materialità, bensì l’immaterialità e quindi, il benessere, la cultura, l’arte e da qui l’Elba può e deve rilanciarsi con un progetto nuovo e sostenibile, perchp ha tutte le carte in regola per farlo.

Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono passati 20 anni da quell'intervento che ha unito per sempre due cugini e che ha salvato la vita ad uno di loro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Lavoro

Politica

Monitor Traghetti