Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:25 METEO:PORTOFERRAIO23°27°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 15 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, trivella di 10 metri cade e squarcia la finestra di un palazzo

Attualità giovedì 11 dicembre 2014 ore 17:15

"Il Comune ci spieghi perchè ha votato contro"

Il comitato Elba2000 commenta il voto contrario della maggioranza consiliare portoferraiese sulla mozione per i collegamenti marittimi



PORTOFERRAIO — Il comitato di cittadini non ha digerito il voto contrario dell'amministrazione Ferrari contro la mozione presentata dalla minoranza di Cambiare in Comune sui collegamenti marittimi:

"Apprendiamo con non poco stupore che la maggioranza portoferraiese ha bocciato la mozione sui trasporti marittimi presentata dal gruppo “Cambiare in comune”. Una mozione che chiedeva al sindaco, nonché presidente della conferenza dei sindaci e membro del comitato portuale, di impegnarsi per avere migliori collegamenti marittimi.

Trattandosi di obiettivi largamente condivisibili da parte di tutti, oltreché indiscutibilmente nell’interesse dell’intera cittadinanza, riteniamo che la mozione avrebbe dovuto essere votata all’unanimità, da tutti i gruppi consiliari.

A meno che non sussistano elementi a noi sconosciuti, la mancata adesione della maggioranza rappresenta un fatto grave ed un incredibile errore di valutazione politica. La posizione assunta dalla Giunta ci fa pensare ad un totale scollamento tra paese legale e paese reale, tra le istituzioni e l’Elba che lavora e produce e faticosamente cerca di andare avanti.

Come si fa a non capire che la buona qualità dei collegamenti marittimi - che devono essere il più possibile frequenti, confortevoli ed economici - può essere garantita solo dall’esistenza di un mercato dei traghetti dove vi sia almeno un minimo di concorrenza

E questa qualità ci interessa doppiamente: come residenti e come operatori turistici (forse alla Biscotteria non se ne sono accorti, ma l’Elba vive quasi esclusivamente di turismo, non tutti hanno la fortuna di avere qualche nicchia di privilegio all’interno del Parassitario Avanzato). 

Opporsi al rispetto della sentenza del Garante per la Concorrenza citata nella mozione - con la quale si stabiliva che almeno 1/3 degli slot deve essere riservato alle “compagnie minori”, mentre ora il gruppo dominante dispone dell’80% delle corse - significa remare contro l’interesse dell’Elba e degli elbani. E significa pure opporsi al pieno rispetto della legalità.

Abbiamo detto sopra che si tratta anche di un grave errore di valutazione politica perché in questo modo, oltretutto, la maggioranza ha permesso alla principale forza di opposizione, il PD (che invece ha votato la mozione), di fare una bella figura di fronte all’opinione pubblica, quando notoriamente il PD, da tempo, ha legami molto stretti con il gruppo (quasi) monopolista - ad esempio, tutti sanno che l'attuale presidente di Toremar, Montomoli, è un ex dirigente del partito comunista piombinese.

Ci auguriamo che gli atti futuri dell’Amministrazione, in materia, correggano questo atteggiamento sbagliato e lo facciano derubricare a incidente di percorso".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Fra gli ospiti che hanno deciso di trascorrere le vacanze estive all'Elba ci sarebbe anche il noto virologo che ha rilasciato una dichiarazione
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

CORONAVIRUS