QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 11°14° 
Domani 11°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 15 novembre 2019

Attualità lunedì 01 giugno 2015 ore 18:19

I delusi dal voto, fra ringraziamenti e stanchezza

Paola Mancuso e Stefano Mugnai affidano alle proprie pagine facebook gli sfoghi post elezioni. Con l'intenzione di provarci ancora...



PORTOFERRAIO — Dopo una notte in piedi ad aspettare un risultato che non arriva la delusione è tanta e la stanchezza pure. C'è giusto il tempo di ringraziare chi ha dato una mano, chi ha votato e dirigere un pensiero a chi avrebbe dovuto farlo ma ha mancato.

Stefano Mugnai e Paola Mancuso, fronti opposti, stesso sentimento di disincanto che, ne siamo sicuri, scomparirà dopo una meritata pausa, affidano alle proprie pagine Facebook l'ultimo messaggio di una campagna elettorale molto impegnativa (anche per chi l'ha dovuta raccontare).

Dice la Mancuso:

"Cari amici,

Un risultato deludente quello di queste elezioni regionali che dimostra come molti di voi abbiano scelto di non partecipare al voto o comunque di premiare chi governa questo territorio a tutti i livelli.

Prendo atto di un consenso legato esclusivamente alla stima personale di alcuni di voi e del mancato impegno di altri in una politica che sconta le legge dell'apparato a scapito delle soluzioni e delle istanze di questo territorio.
Non nascondo la mia personale delusione conservando un pensiero di gratitudine per quanti ci hanno sinceramente creduto".

Più articolato il pensiero di Stefano Mugnai (anche perchè in consiglio regionale ci entra lo stesso): 

"Grazie a tutti.

Abbiamo la coscienza a posto: tutto quello che era nelle nostre possibilità è stato fatto. Poco più di un mese fa sondaggi e giornali ci davano ampiamente sotto la soglia del 5%, invece siamo arrivati sopra al 9%. 

Certo non è una percentuale esaltante, ma è sufficiente per poter essere attori protagonisti nella scrittura di un nuovo inedito capitolo della storia del centrodestra toscano e contribuire ad una analoga operazione a livello nazionale. Perché questa è evidentemente la sfida dei prossimi mesi: contribuire a riunire ed a rifondare il centrodestra, un nuovo centrodestra che possa nuovamente essere forza di governo.

Appena il Consiglio regionale si riunirà, torneremo a svolgere dai banchi dell’opposizione il nostro dovere e lo faremo con rinnovata determinazione.

Arriverà anche in Toscana il momento dell’alternanza e del cambiamento, e spero che finalmente si sia capito che quel momento va costruito meticolosamente, giorno per giorno, nel corso degli anni, e non improvvisato come troppe volte ho visto fare.

Grazie a tutti voi, candidati, dirigenti, militanti ed elettori, soprattutto amici, per il sostegno e la vicinanza in questa campagna elettorale, adesso come direbbe Forrest Gump: “Sono un po’ stanchino”.



Tag

Sentenza Cucchi, Di Maio: «Salvini dovrebbe scusarsi con la famiglia»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Attualità

Lavoro