Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:31 METEO:PORTOFERRAIO23°27°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 20 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tutti condannati per l'omicidio di Desirée

Attualità martedì 04 agosto 2015 ore 11:22

Giovanni Rana all'Elba parla di cucina e giovani

Il famoso re dei tortellini, in vacanza all'Elba, racconta la sua seconda bellissima esperienza sull’isola. Lo staff di Elbamylove lo ha incontrato



CAMPO NELL'ELBA — In vacanza per qualche giorno di relax all’Hotel Montecristo di Marina di Campo, Giovanni Rana racconta come sia bello tornare all’Isola d’Elba per la seconda volta.

“Quest’isola mi affascina: è così verde. Mi piace tanto perché è un gioiellino. E’ facile da raggiungere e la gente è molto cordiale.”

Giovanni Rana, comodamente seduto a bordo piscina di fronte al golfo di Marina di Campo, racconta delle sue escursioni in giro per l’isola: dalla Villa di Napoleone in centro a Portoferraio, alla bellissima Tenuta delle Ripalte: “E' un posto meraviglioso, sembrava di essere in un'altra epoca. La stessa sera abbiamo cenato a Cala Nova, degustando proprio i vini delle Ripalte. Dopo giornate così intense è bello tornare in hotel, fare un tuffo in piscina e guardare questo magico mare blu”.

Giovanni Rana, quasi 78 anni e da 22 in tv, parla con grande affetto della sua azienda, come di una grande famiglia e con orgoglio ricorda che ci sono persone che lavorano con lui da tutta una vita. Ammette con gioia che il risultato di questa ultima campagna, radio tv e internet, è stato un vero plebiscito. “Beh, - commenta – se piaccio ancora, allora rimango”. 

Molte università lo invitano per parlare ai giovani: “Mi piace andare, ma quello che dico ai giovani è che se hanno una buona idea, non aspettino tempo e si diano da fare subito. Oggi abbiamo bisogno di buone idee e specializzazione. Quando ho iniziato io era più dura, da un lato, ma più semplice dall’altro. Erano i tempi duri del dopoguerra, ma si aveva bisogno di tutto: dai jeans alle scarpe, ai tortellini. Oggi abbiamo tutto e non abbiamo bisogno di nulla in particolare: ecco allora la necessità di buone idee e qualità.”

Parlando di qualità, Giovanni Rana racconta con orgoglio della nuova avventura americana: “Anche prima che sbarcassimo negli Stati Uniti gli Americani mangiavano tortellini, ma di qualità scarsissima. Noi abbiamo portato oltremare le eccellenze alimentari italiane. Per esempio, d’accordo con il Consorzio abbiamo lanciato i tortellini con Parmigiano Reggiano che facciamo arrivare dall’Italia. Il Pesto che facciamo è con basilico ligure, olio extravergine e pecorino italiani. Così in poco tempo siamo riusciti ad entrare in tutte le grandi catene distributive americane. Per noi la serietà viene innanzitutto, e certifichiamo tutto, perché anche agli Americani piace mangiare bene.

Devo elogiare lo Chef Alessandro Mirabelli e la sua brigata che in questi giorni ha preparato dei piatti ottimi, come i paccheri all’astice di ieri sera, li mangiavo piano piano perché non volevo che finissero. 

Un sincero grazie a Francesco Paternò, Direttore dell’Hotel Montecristo, che è un gestore molto bravo. Mi sono trovato talmente bene che vorrei tornare di nuovo già prima della fine dell’estate. Adesso devo partire per l’America, ma se non ce la facessi quest’anno, tornerò di sicuro l’anno prossimo”.

Con queste parole di arrivederci, Giovanni Rana saluta l’Isola d’Elba. Per Elbamylove.com è stato un bellissimo incontro, che inaugura con questa importante intervista il blog “ELBAMYCHEF” dedicato alla cucina elbana e ai suoi protagonisti.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Mobilitazione per cercare un anziano disperso nei boschi tra Procchio e la Biodola. Attivato l'elicottero dei vigili del fuoco e le unità cinofile
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca