QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 2° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 12 dicembre 2018

Politica mercoledì 24 gennaio 2018 ore 11:51

"Forza Italia pensi meno al centrosinistra"

Il segretario di zona del PD Simone De Rosas : "Tentano di inasprire il clima intorno alle vicende del comune di Rio. Rispetto per quelle comunità"



RIO — Forza Italia pensi più agli interessi degli elbani e meno al centro sinistra o a cercare di accaparrarsi meriti che non ha.

Come al solito il tentativo di Forza Italia è provare a buttarla in caciara per inasprire il clima in un momento importante come quello che abbiamo di fronte per il nuovo Comune di Rio. Tutto il contrario di quello di cui avrebbero bisogno quel Comune e la sua gente: chiarezza e pacificazione.

Se infatti accomunare le questioni che riguardano la corte dei conti al referendum è grave, spacciare la fusione di Rio per la vittoria di due Sindaci è addirittura peggio. Un insulto a tutti i cittadini che hanno scelto la via della fusione per dare risposte alle tante questioni sociali e economiche che caratterizzano quel territorio e un’offesa a chi ha fatto una scelta diversa e merita altrettanto rispetto e ascolto.

Siamo in campagna elettorale, si dirà. Condivido. Ma sono altrettanto convinto che andare avanti di questo passo renderà la politica ancora più antipatica e respingente (come se già non lo fosse abbastanza?!).

Credo che sia arrivata l’ora di smettere di prendere in giro i cittadini di Rio attribuendo meriti ad alcuni e demeriti ad altri, patenti di innovatori e etichette da retroguardia stalinista, come se questo potesse in qualche modo aiutare.

Noi, al contrario, siamo convinti che vada rispettata la scelta delle due Comunità (almeno quelle referendarie, per favore, lasciamole ai cittadini!!) senza tirare nessuno per la giacca.

Per questo, molto responsabilmente, i circoli del PD di Rio Marina e Rio nell’Elba avevano lavorato per informare sulle ricadute della fusione, lasciando però libertà di voto ai propri iscritti.

E per questo noi daremo ai cittadini il giusto spazio, chi con le proprie preoccupazioni, chi con lo slancio verso una nuova avventura. Siamo sicuri che solo con questa amalgama potremo costruire un gruppo forte in grado seriamente di amministrare il nuovo Comune e di rappresentare tutti con l’autorevolezza di cui abbiamo bisogno.

Il linguaggio della politica fine a se stessa lo lasciamo agli altri, noi ci confronteremo coi cittadini, tutti, nel merito delle questioni e sul programma.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità