Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 06:25 METEO:PORTOFERRAIO22°25°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 25 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Biden: «Oggi è un giorno triste, a rischio salute delle donne»

Attualità venerdì 08 aprile 2022 ore 11:03

La fibra c'è ma ora i cittadini devono allacciarsi

Quasi 50mila volantini nelle cassette postali di abitazioni e imprese di 38 Comuni per annunciare l'arrivo della posa a terra dei cavi di fibra ottica



FIRENZE — In 38 Comuni della Toscana sono terminate le opere di posa a terra dei cavi di fibra ottica per la Banda ultra larga, adesso ci sono quasi 50.000 potenziali clienti, tra famiglie e imprese che possono allacciarsi alla rete.

Per annunciare l'arrivo della fibra e dunque la possibilità di sottoscrivere un contratto di utenza, sono pronti 50mila volantini cartacei che saranno imbucati in 50mila cassette postali di 38 Comuni toscani.

I comuni interessati dalla comunicazione in questa prima fase sono Barberino Val d'Elsa, Camaiore, Campagnatico, Capolona, Casole d'Elsa, Castelfranco di Sotto, Certaldo, Chiusi, Cinigiano, Empoli, Guardistallo, Lamporecchio, Larciano, Londa, Loro Ciuffenna, Lucignano, Manciano, Marciano della Chiana, Massa e Cozzile, Montalcino, Montale, Monte San Savino, Orciano Pisano, Ortignano Raggiolo, Pienza, Pieve Fosciana, Pitigliano, Porto Azzurro, Rio Marina, San Quirico d'Orcia, Sansepolcro, Scansano, Scarperia e San Piero, Seggiano, Sorano, Terranuova Bracciolini, Trequanda e Vagli Sotto.

È la campagna comunicativa “La Toscana va a mille” lanciata dalla Regione Toscana in collaborazione con Autonomie locali italiane per recapitare nelle vie interessate dall’intervento di Open Fiber. La campagna informativa consiste in un volantino specifico recapitato nelle cassette delle lettere delle strade coperte dall’intervento e in un roll up consegnato a ognuna delle 38 amministrazioni comunali interessate e da esporre nel proprio municipio, personalizzato con i dettagli dell’intervento effettuato da Open Fiber in quel comune: il numero di chilometri di fibra ottica stesa, il numero di unità immobiliari collegate e la quantificazione economica dell’investimento.

“Dopo questa prima tranche di lavori - ha detto l’assessore regionale alle infrastrutture digitali, Stefano Ciuoffo - abbiamo lanciato la campagna informativa su questa nuova straordinaria opportunità, che abbiamo in programma di far diventare ordinaria per tutti i toscani. Invitiamo quindi le quasi 50.000 potenziali utenze, famiglie e imprese, a cogliere questa opportunità al fine di migliorare le prestazioni dei loro dispositivi e a rendersi maggiormente connessi. Per questo abbiamo investito 25,7 milioni di euro, facendo in modo che Open Fiber o Infratel, che ringrazio per il lavoro svolto, posassero un totale di 1.213 chilometri di cavi di fibra ottica connettendo alla rete ad alta velocità tantissime frazioni finora scarsamente collegate”.

"Il territorio della Toscana - ha aggiunto Francesco Casini, presidente di ALI Toscana e Sindaco di Bagno a Ripoli - è fatto in gran parte di piccoli comuni, aree interne, zone distanti dai principali centri abitati. Crediamo che tutte le aree debbano avere le stesse opportunità di sviluppo; questo è possibile anche grazie alla infrastrutturazione digitale con banda ultra larga. La fase pandemica ha reso ancora più evidente quanto sia determinante, anche nelle attività quotidiane, avere Internet ad alta velocità. Ma non basta concludere i tanti cantieri e avviare il servizio, occorre anche informare famiglie e imprese, oltre agli enti locali, di questa nuova opportunità. E' quello che ci proponiamo di fare con il progetto La Toscana va a mille".

“Colmare il divario digitale nella nostra Regione - ha concluso l’assessore Ciuoffo - è un obiettivo strategico: nessuna area deve rimanere indietro. È a partire da questo obiettivo strategico, che la Regione ha finanziato e sta finanziando la stesura della fibra nelle cosiddette aree bianche, cioè quelle zone nelle quali non è previsto l’investimento da parte degli operatori privati. E, dopo questo primo pacchetto di realizzazioni, continueremo su questa strada”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo aveva 91 anni ed era molto conosciuto per aver aperto il primo negozio di abbigliamento specializzato per bambini in città
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità