Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PORTOFERRAIO17°19°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 23 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Quota 100, Draghi: «Non sarà rinnovata e puntiamo a un graduale ritorno alla normalità»

Attualità giovedì 01 giugno 2017 ore 18:00

Mufloni, Galletti replica a Sammuri

La consigliera regionale del M5s ha risposto al presidente del parco nazionale: "Il muflone non è nell'elenco delle specie alloctone invasive"



FIRENZE — Irene Galletti, consigliera regionale capogruppo M5s e prima firmataria della mozione per lo stop alla delibera del Parco Nazionale dell’Arcipelago sull’eradicazione dei mufloni, ha replicato al presidente Sammuri: “Spiace - ha detto Galletti - che Sammuri si fermi al dito e non guardi la luna, ma ancora di più ci rammarica che il presidente di un Parco Nazionale ignori una normativa che cita". 

"Il Regolamento Ue - ha ripreso la consigliera - cui si riferisce Sammuri nella sua replica al nostro comunicato, il n.1143/2014 e non il 1403 come sostenuto dal presidente, consente l’eradicazione rapida di specie esotiche invasive, ma il presidente dovrebbe sapere che si applica solo a quelle elencate in una specifica lista redatta dall’Unione Europea. E in questa i mufloni non ci sono. Quindi decade una delle basi di legittimità della delibera che contestiamo”.

“In merito poi al parere di Ispra il discorso è semplice: la normativa nazionale - ha concluso Galletti - consente abbattimenti nei Parchi Nazionali, non l’eradicazione, e solo per “ricomporre squilibri ecologici accertati dall’Ente Parco”. Su quel “accertati” non ci possiamo accontentare delle garanzie verbali di Sammuri, ma servono documenti tra i quali il parere ISPRA è una fonte di rilievo. Ci fa piacere che il Presidente del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano conosca a memoria la legge 394/1991 ma forse, come dicevano le migliori insegnanti a scuola, più che la ripetizione mnemonica serve la comprensione del testo. Se ISPRA ha fornito parere favorevole ce lo faccia avere, lo leggeremo con cura. Sarebbe una prima fonte documentale per giustificare una mattanza che continuiamo a ritenere illegittima e sbagliata”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il noto calciatore, già bomber della Roma e nella Nazionale italiana, riprenderà a giocare con la squadra elbana aderente alla Conifa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità