Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PORTOFERRAIO25°26°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 27 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Ballottaggi, Tommasi vince a Verona. Il neo sindaco interrompe l'intervista: «Scusate è il mio papà»

Imprese & Professioni lunedì 16 maggio 2022 ore 10:30

​Quali sono i linguaggi di programmazione più richiesti dalle aziende?

​Quali sono i linguaggi di programmazione più richiesti dalle aziende? Quali sono i linguaggi di programmazione più richiesti dalle aziende?



ELBA — Quella del programmatore è una figura professionale molto richiesta al giorno d’oggi, dunque coloro che sono in possesso di competenze specifiche in questo settore si possono considerare decisamente fortunati. Trovare lavoro come programmatore è infatti piuttosto semplice, soprattutto se si è disposti ad aprire Partita IVA: questa è infatti una figura che difficilmente viene integrata nell’organico di un’azienda. Capita molto più spesso che si tratti di un collaboratore esterno, che presta servizio e consulenza a molteplici realtà guadagnano di conseguenza molto di più.

Come aumentare però le proprie possibilità di trovare lavoro in questo settore? Vediamo prima di tutto in che modo diventare liberi professionisti e in secondo luogo quali sono i linguaggi di programmazione più richiesti dalle aziende.

Programmatore: perché mettersi in proprio

Come abbiamo accennato, chi vuole lavorare come programmatore freelance dovrebbe prima di tutto aprire la Partita IVA e mettersi in proprio. Questo perché è molto più facile stringere collaborazioni con più aziende piuttosto che trovare un impiego come dipendente. Fortunatamente, al giorno d’oggi aderire al regime forfettario permette di risparmiare parecchio, sia sulle tasse che sui costi del commercialista. È infatti prevista un’imposta sostitutiva con aliquota del 5% per i primi 5 anni e del 15% dal sesto anno di attività in poi: decisamente vantaggiose rispetto a quelle applicate al regime ordinario! Oltre a questo, oggigiorno affidandosi a servizi di consulenza fiscale online come Fiscozen. è possibile spendere pochissimo anche per la gestione amministrativa e burocratica della partita IVA. Fiscozen ad esempio propone pacchetti da 299 euro annui comprensivi di tutto (apertura della P.IVA, dichiarazione dei redditi, fatture elettroniche illimitate e via dicendo).

I linguaggi di programmazione più richiesti nel 2022

Vediamo adesso quali sono i linguaggi di programmazione più richiesti nel 2022: che conviene dunque conoscere per avere maggiori chance di fare carriera in questo settore.

Javascript

Javascript è ancora oggi uno dei linguaggi di programmazione più diffusi: viene impiegato spesso e volentieri per realizzare applicazioni o giochi per browser e la sua conoscenza è richiesta dalla maggior parte delle aziende. Ogni programmatore deve conoscerlo, anche perché si tratta di un linguaggio di programmazione molto versatile che trova applicazione in svariati ambiti.

Python

Un linguaggio di programmazione che al giorno d’oggi conviene senza dubbio padroneggiare è anche Python. Sebbene infatti non sia adatto per lo sviluppo di applicazioni mobile, questo linguaggio di programmazione viene utilizzato sempre più spesso per l’integrazione con l’intelligenza artificiale e per alcuni social media come Instagram e Pinterest. È per tale ragione che molte aziende cercano programmatori che siano in grado di utilizzare Python e in futuro questo sarà un linguaggio sempre più richiesto.

Swift

Swift è un linguaggio di programmazione relativamente recente, che però vale la pena conoscere perché viene spesso richiesto dalle aziende in quanto necessario per creare applicazioni che siano compatibili con iOS e dunque con i dispositivi Apple. Fortunatamente, questo è un linguaggio di programmazione semplice da imparare, open source e molto veloce rispetto ad altri dunque non dovrebbe creare molti problemi ad un programmatore. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
È questo il numero dei contagi accertati sull'isola nelle ultime 24 ore in base al bollettino giornaliero regionale della Toscana
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Spettacoli