Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:31 METEO:PORTOFERRAIO12°24°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 18 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità lunedì 06 luglio 2015 ore 15:05

"Ecco perchè insistere con il Documento Elba"

Il Comitato Elba Sanità spiega le ragioni che lo hanno spinto a puntare sul Documento Elba contro il presidio unico con Piombino e Cecina



PORTOFERRAIO — "Il Progetto Sanità Insulare Isola d’Elba firmato da tutti gli otto sindaci dell’Elba il 12 marzo 2015 a Rio Marina contiene parte del Progetto del Comune di Portoferraio.

Perché rinnegare il “neonato” Progetto unitario, firmato e presentato all’ex Assessore alla sanità Marroni, proprio nel momento in cui è stato costituito l’Osservatorio delle Isole Minori?

L’Isola d’Elba avrebbe l’opportunità, prevista anche a livello nazionale, di avere una maggior autonomia in quanto è riconosciuta appunto l’insularità. Perché quindi continuare ad insistere sulla costituzione di un unico Presidio ospedaliero Cecina-Piombino - Elba, quando l’Elba, in quanto isola merita una declinazione a parte? A marzo era già stato chiarito: Cecina-Piombino presidio unico, l’Elba a parte. E’ necessario ribadire ancora alcuni aspetti che fanno maggior chiarezza:

a) i presidi ospedalieri di Cecina e Piombino, in continente, distano tra loro 30 minuti di percorrenza in auto, con distanza di 30-40 minuti sono disponibili centri di 2° livello o centri Universitari. 

b) le nuove disposizioni nazionali prevedono un presidio ospedaliero per un bacino di utenza di 150mila persone

c) Cecina e Piombino allora forse insistono perché hanno bisogno dell’Elba per avere un bacino di 150mila utenti?

Se l’Elba, in quanto isola, merita un’attenzione particolare e una regolamentazione particolare, non si comprende la necessità di continuare a pensare ad un Presidio unico in cui il polo decisionale starebbe in continente e quel poco che rimane arriva all’Elba.

E’ veramente indispensabile un unico presidio? Allora invertiamo i ruoli, si fa all’Elba! In conclusione: il Progetto Sanità insulare Isola d’Elba andrà discusso con l’Assessore appena nominata Stefania Saccardi, in attesa che arrivi il regolamento declinazione sanità insulare che sicuramente l’Osservatorio Isole minori produrrà. 

L’Ospedale di Portoferraio, il Porto, l’Aeroporto appartengono a tutta l’Isola d’Elba, sono un “bene” di tutti i cittadini Elbani e dei turisti e come tali di competenza della Conferenza dei Sindaci unita e unanime il più possibile, auspichiamo".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A distanza di pochi giorni un altro traghetto di Toremar si ferma per un guasto. Dopo parte della giornata a Piombino poi è ripartito
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Elezioni

Elezioni

Cronaca

Cronaca