Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:35 METEO:PORTOFERRAIO25°28°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 25 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Incendi nell'Oristanese, fiamme alte e gente in strada a Porto Alabe: centinaia di evacuati

Politica mercoledì 12 marzo 2014 ore 21:23

Ecco il decalogo del sindaco ideale, secondo Semeraro

Francesco Semeraro

L'idea di "buon sindaco" secondo Francesco Semeraro dei Comitato Elbani Riuniti



PORTOFERRAIO — "Il Sindaco di Portoferraio si dovrà soprattutto ricordare che è il primo cittadino della sua città"; Così inizia il commento di Francesco Semeraro dei comitati elbani riuniti, sulla figura ideale di primo cittadino per il capoluogo elbano. "Ciò sta a significare - scrive Semeraro - che dovrà agire nell’interesse esclusivo dei cittadini, talvolta mettendosi anche in contrasto con i poteri forti e con gli interessi del suo partito, anche se è stato messo lì da una segreteria, qualunque essa sia. Gli interessi dei cittadini, ricordiamolo, sono i cosiddetti beni comuni, la sanità, la scuola, il tribunale, la propria città, il patrimonio culturale e storico la qualità di vita e di benessere economico.

Poi ha inizio il decalogo del buon sindaco

"1) Il mio sindaco - prosegue Semeraro - dovrà essere oltre i partiti perché le nozioni di destra e sinistra sono oltrepassate.
2) Il mio sindaco dovrà avere tanto coraggio per tenere testa ai poteri fortissimi, politici ed economici di varie specie e natura che lo vorranno piegare, per questo dovrà avere un passato limpido in modo da non essere ricattabile.
3) Il mio sindaco dovrà avere per motto “chiarezza e trasparenza”, condividendo con i cittadini atti e bilanci e mettere tutto in rete. Fare molte riunioni con i cittadini, così come gli assessori ed il personale comunale, sempre più a disposizione dei cittadini e delle imprese.
4) Il mio sindaco dovrà essere consapevole che il segreto di un comune ben amministrato, passa dalla partecipazione e dalla condivisione delle scelte importanti per il territorio, poiché il territorio appartiene ai cittadini.
5) Il mio sindaco dovrà anteporre l’interesse pubblico a tutto e limitare al massimo lo strapotere di alcune partecipate o di enti che vogliono, per loro tornaconto, cementificare sproporzionatamente i nostri luoghi.
6) Il mio sindaco dovrà essere consapevole che il territorio è un patrimonio collettivo, dove l’importanza da dare all’agricoltura, all’ambiente, alle coste, alle spiagge libere e prive di manufatti osceni, al turismo e alla differenziata, dovrà essere un asse di sostenibilità e soprattutto di priorità.
7) Il mio sindaco dovrà difendere l’Elba contro le decisioni che vanno a favore solo della provincia e della regione e mai a favore della nostra Isola.
8) Il mio sindaco NON deve stravolgere patrimoni culturali di rara bellezza creando nuove “Gattaie” e NON donare cannocchiali per vedere la Darsena.
9) Il mio sindaco NON deve dissetarci con acqua proveniente da un “invaso” che gli anziani chiama ancora “Pozzanghera di scarico” dove l’acqua non è sorgiva, ma è stranamente riportata.
10) Il mio sindaco NON deve uscire dal palazzo Municipale con la benda sugli occhi per non vedere il degrado, l’abbandono e la sporcizia del Centro Storico che in passato, era considerato uno dei più belli del Mediterraneo.
11) Il mio sindaco NON deve deformare la periferia con ALTRE “Colline della Vergogna” sotto le quali nascondere materiali inquinanti provenienti da futuri dragaggi portuali".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Protezione civile regionale ha emesso un avviso meteo per forte vento di Scirocco e mareggiate sull'Arcipelago e la costa sud della Toscana
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca