Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PORTOFERRAIO17°19°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 23 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Quota 100, Draghi: «Non sarà rinnovata e puntiamo a un graduale ritorno alla normalità»

Attualità martedì 07 settembre 2021 ore 16:53

Dissalatore, il No dal Comune di Capoliveri

Rendering del progetto dissalatore

Il Comune di Capoliveri ha espresso parere negativo nell'ambito della conferenza dei servizi per la variante presentata da Asa in merito al progetto



CAPOLIVERI — E’ netta la posizione del Comune di Capoliveri che nel corso della recente conferenza dei servizi decisoria indetta da AIT – Autorità Idrica Toscana e tenutasi il 2 settembre scorso, ha espresso parere negativo circa la fattibilità delle opere a terra e a mare per la realizzazione del Dissalatore di Mola.

Come si legge in una nota dell'amministrazione comunale, durante la seduta, alla quale erano presenti Asa spa, AIT, Regione Toscana, Capitaneria di Porto di Portoferraio e Comune di Capoliveri, l’amministrazione comunale ha depositato il parere negativo espresso dalla Commissione comunale per il paesaggio il 3 Agosto scorso, nonché il parere negativo di carattere paesaggistico del responsabile dell’ufficio tecnico del Comune di Capoliveri, e quello relativo alla variante delle opere marittime per la realizzazione del primo lotto dell’impianto di dissalazione. 

“Ci siamo espressi in maniera ferma sulla fattibilità delle opere – spiega il sindaco del Comune di Capoliveri Walter Montagna - e per la prima volta il Comune ha depositato atti inconfutabili circa la sua posizione, ovvero la sua netta opposizione a che possa realizzarsi questo intervento sul proprio territorio e ciò per ragioni tecniche, procedurali e di evidente impatto ambientale. Il verbale riassuntivo della conferenza mette in evidenza tutte le criticità da noi sollevate circa la non fattibilità del dissalatore nel luogo e con le modalità che Ait, Asa spa e Regione Toscana intendono, invece, realizzare. Siamo convinti della bontà delle nostre posizioni e non intendiamo discostarci dalle medesime, che difenderemo in ogni sede per tutelare il nostro territorio e la nostra gente”. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il noto calciatore, già bomber della Roma e nella Nazionale italiana, riprenderà a giocare con la squadra elbana aderente alla Conifa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità