Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:20 METEO:PORTOFERRAIO22°23°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 19 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Corea del Nord: ritorno al 1950? Putin consacra la “monarchia rossa”

Attualità martedì 13 gennaio 2015 ore 09:00

Dallo Stato soldi alla scuola, ma l'Elba?

L'ex presidente del consiglio comunale e professore, Nunzio Marotti, lancia un appello per la scuola elbana e le sue prospettive future



PORTOFERRAIO — "Nei giorni scorsi il Miur (Ministero Istruzione Università e Ricerca) ha pubblicato il testo definitivo del Programma operativo nazionale “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” (PON) teso a finanziare con risorse europee (2014-2020) una serie di misure per il potenziamento e il miglioramento, strutturale e qualitativo, delle scuole di ogni ordine e grado presenti su tutto il territorio nazionale. 

Ho scorso le 158 pagine per individuare eventuali possibilità per l’istituto scolastico, il “Foresi”, nel quale lavoro e che è attualmente frequentato dalla mia terza figlia. Nel PON si afferma che occorre rendere attrattiva la scuola, sia per contrastare la dispersione che per potenziare le motivazioni di alunni ed operatori. Si parla di azioni mirate a ridurre il divario territoriale e a sostenere gli studenti con maggiori difficoltà, di inclusione, di successo formativo e valorizzazione dei meriti personali. 

Si parla anche di investimenti per la riqualificazione degli istituti scolastici al fine di metterli in grado di offrire spazi didattici adeguati ad una scuola moderna. Una sezione del PON è dedicata alle esigenze specifiche delle aree geografiche affette da svantaggi naturali. Purtroppo, non sono previsti finanziamenti per la costruzione di nuovi istituti scolastici, ma solo per la riqualificazione di quelli esistenti. Si riuscirà a far rientrare il “Foresi” in questo Programma? In che modo, considerate le sedi (3 plessi) esistenti?

Invito comunque a rendersi conto dell’intero documento, reperibile sul sito del Miur. Per le nuove scuole, invece, resta la possibilità offerta dal decreto 104/2013 che prevede mutui trentennali a favore degli enti locali. Entro la fine di marzo di quest’anno, le regioni devono inviare al Miur il piano triennale concertato con gli enti locali. A sua volta, il Miur, entro il mese successivo potrà autorizzare il mutuo e, in questo caso, si potrà procedere alla gara e aggiudicare i lavori entro il 30 settembre 2015".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I cittadini presenti nella zona sono subito intervenuti per paura che l'incendio di estendesse. Sul posto vigili del fuoco e carabinieri forestali
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Erica Fiumalbi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Politica