QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 20°20° 
Domani 20°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 19 ottobre 2019

Cronaca martedì 17 dicembre 2013 ore 12:52

Contributi alluvione, il Comitato "Attendiamo la firma dell'ordinanza regionale"

Paolo Franceschetti del Comitato 7 Novembre

Il Comitato Alluvione 7 novembre soddisfazione a metà per l'annuncio degli stanziamenti



CAMPO NELL'ELBA — Dopo la notizia di questa mattina sui nuovi contributi regionali per gli alluvionati, giunge il commento del Comitato Alluvione 7 novembre. "Apprendiamo da notizie di stampa" scrive Paolo Franceschetti per il Comitato alluvione "Che il giorno 13 dicembre c.m. il Sindaco Vanno Segnini ha incontrato il Presidente Rossi per valutare la situazione post alluvione del campese.

Il Presidente Rossi ha promesso di reperire attraverso la Protezione Civile i fondi necessari alla predisposizione di un bando per il rimborso ai beni mobili prime case, l'accelerazione ultima, è stata stimolata da nostre precise osservazioni sul pericolo di discriminanti trattamenti alle 3 diverse comunità toscane colpite da alluvione.

La recente firma di un'ordinanza regionale per lo stanziamento di 6,8 milioni di euro per la Maremma, alluvionata un anno dopo l'Elba, ci aveva indotto a scrivere allo stesso Presidente Rossi per rimarcare la dimenticanza di analogo provvedimento per l'Elba.Contemporaneamente a queste osservazioni, inoltrate anche al Sindaco Vanno Segnini, abbiamo fatto richiesta di un Consiglio Comunale aperto agli interventi della popolazione per verificare i tempi e i modi dei nostri risarcimenti che, sino a oggi e per vari motivi, sono risultati più lenti e di proporzione ridotti nella loro entità agli analoghi provvedimenti riconosciuti alle altre comunità alluvionate toscane.

Lo ricordiamo ancora una volta: in Lunigiana i rimborsi alle prime case sono già stati erogati, quelli della Maremma hanno già uno stanziamento ben determinato.A questo recente impegno del Presidente Rossi manca però una tempistica certa che ci auguriamo non sia quella indicataci appena 15 giorni fa in una risposta inviata al Comitato su tale argomento, in quella lettera veniva citata la data di settembre 2014 per il reperimento del denaro necessario al rimborso delle prime case colpite.

Un tempo per noi inaccettabile che avrebbe collocato i nostri rimborsi in un tempo ancora più remoto e ritardato rispetto alle comunità di Lunigiana e Maremma.Un Consiglio Comunale aperto agli interventi dei cittadini sarà il momento più adatto anche per parlare dello stato di avanzamento dei lavori di messa in sicurezza del territorio.

Sollecitiamo ancora una volta le forze politiche presenti in consiglio di dedicare a tali argomenti una seduta di consiglio comunale straordinaria aperta entro fine gennaio.Richiediamo pertanto due precise agende da poter discutere: una per i rimborsi case e una per la chiusura dei lavori al fosso degli Alzi e conoscere una più aggiornata tabella dei lavori per la messa in sicurezza della piana campese.

Apprezziamo questo passo del Presidente Rossi e rimaniamo in attesa della ben più importante comunicazione della firma di una specifica ordinanza regionale. Sollecitiamo la nostra Amministrazione comunale a continuare a fare la giusta pressione sugli altri Enti per la chiusura entro tempi ragionevoli dei rimborsi e dei lavori di messa in sicurezza del territorio.



Tag

Salvini scavalca le transenne e abbraccia i manifestanti di Piazza San Giovanni

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Politica