Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:35 METEO:PORTOFERRAIO16°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 25 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La prima luna piena di aprile è la luna rosa: le immagini suggestive

Attualità martedì 10 marzo 2015 ore 10:39

Ciclabile di La Pila, il cantiere fantasma

Fermi ormai da un mese i lavori per la pista ciclabile di La Pila, è scontro fra Comune e ditta. Spiegazioni diverse sul motivo dello stallo



CAMPO NELL'ELBA — Inciampare ad un metro dal traguardo. Una metafora sportiva può essere utile per comprendere quello che accade a La Pila e al cantiere che prevede la realizzazione della pista ciclabile sulla provinciale.

Manca poco, forse niente: il cordolo di separazione con la carreggiata è ultimato per tutta la sua lunghezza ma i cartelli sono ancora là, il cantiere esiste, ciò che non si vede sono gli operai al lavoro. 

I primi ad accorgersene sono stati gli stessi ciclisti che, in maniera autonoma, hanno collaudato l'opera: la ciclabile viene infatti già usata con profitto. Tutto bene dunque? Non proprio: il cantiere è ancora in essere e un prolungamento dei lavori significa soldi pubblici impegnati.

Quella di La Pila rientra nell'opera di potenziamento della rete di ciclabili di Marina di Campo che prevede anche la realizzazione di altri due tratti: uno alla Bonalaccia che arriva a La Foce e il prolungamento di quella de La Pila stessa. Per la ciclabile sono stanziati poco più di 260mila euro e la realizzazione è affidata alla ditta Terra, Uomini e Ambiente di Lucca.

Proprio a loro, al direttore tecnico dei lavori, Giuseppe Capponi, abbiamo chiesto il perchè del fermo lavori. "Siamo fermi perchè il Comune ha chiesto altri lavori e aspettiamo la variante". E qui comincia il mistero: in Comune non è allo studio nessuna variante in quella zona. Abbiamo chiesto quali lavori aggiuntivi sono stati chiesti e ancora Capponi: "Una rotonda, ma non ricordo dove".

Ora all'inizio della ciclabile, a La Serra, la rotonda c'è già mentre alla fine, dove si prevede di realizzarne una da anni ormai, la competenza è provinciale, non comunale. 

Interrogato in merito, lo stesso sindaco Lambardi smentisce la ditta: "Non abbiamo chiesto nessun lavoro in più, nessuna variante".

La ditta non ha voluto fornire altre informazioni, nel frattempo la strada è aperta al traffico, la ciclabile usata ma nessun collaudo è stato realizzato.

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono sette le ragazze che hanno superato la prima preselezione del concorso che si è svolta a Porto Azzurro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Lavoro