Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PORTOFERRAIO13°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 04 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il robot umanoide cinese (concorrente di Tesla) batte il record di velocità

Politica mercoledì 29 aprile 2015 ore 17:02

Solvay: 20 milioni di nuovi investimenti

L'annuncio arrivato al teatro Solvay gremito per il governatore uscente Rossi che ha parlato di industria, sviluppo costiero e autostrada



ROSIGNANO MARITTIMO — "In questi anni la Regione Toscana ha mostrato la ferma necessità che il parco e lo stabilimento Solvay non dovessero arretrare. La Regione ha rappresentato per la dirigenza dell’impresa una ‘sicurezza’, imponendosi come partner privilegiato per il mantenimento e lo sviluppo della presenza industriale". Ha aperto così il suo intervento di oggi, 29 aprile, al teatro Solvay di Rosignano il governatore uscente Enrico Rossi e candidato alla presidenza della Toscana alle prossime regionali del 31 maggio. Durante l'incontro Rossi ha annunciato nuovi investimenti della Solvay: "due nuovi impianti chimici innovativi, uno per la produzione di acido peracetico da 1 milione di euro e un impianto d’acqua ossigenata per industria elettronica da 20 milioni".

Rossi guarda al futuro: "ora dobbiamo alzare l’asticella ancora verso l’alto, spingendoci oltre, per conciliare industria e ambiente; chi le contrappone prende una strada pericolosa; l’industria non è un residuo del passato; se perdiamo una buona base industriale non ce la faremo solo col turismo, che nei suoi eccessi diventerebbe un fenomeno speculativo, ad esempio con le seconde case". "Lo sviluppo industriale non è qualcosa che sta nel passato, ma qualcosa che può stare nel nostro futuro, come questo stabilimento" ha dichiarato a proposito della Solvay. 

Tra gli impegni ha annunciato che il tema dell’energia sarò portato ai tavoli del Governo:  "la prossima settimana firmeremo l’accordo di programma col Governo per energia e parco industriale". "Questa primazia che la Solvay sta conquistando non deve essere messa in discussione dal costo dell’energia - ha aggiunto - è una partita importante e deve stare al centro delle scelte di politica industriale nazionale",

Non solo Rosignano: "il nostro obiettivo è quello di riconciliare l’industria e la Toscana, contribuendo a cambiare la cultura politica e la costa è il nostro punto debole, Livorno ha bisogno di 25mila posti di lavoro, su Piombino ci stiamo riuscendo, col porto nello stabilimento; introducendo elementi competitivi una svolta l’abbiamo prodotta, ma la locomotiva di Livorno è il porto: noi ci siamo, da lì si riparte". "La competitività è un problema, che non riguarda solo il capitale ma anche il lavoro, perché il capitale si muove come le navi e noi dobbiamo investire e ammodernare - ha detto Rossi - Tocca alle forze sociali. Se la Toscana trova qui il suo futuro la fascia costiera riparte".

Il governatore uscente ha parlato anche della Tirrenica: "il correlato della politica industriale è l’impegno per una moderna infrastruttura viaria tirrenica, che ci faccia recuperare velocità e modernità". "Abbiamo bisogno di quattro corsie da Fonteblanda e Tarquinia - ha aggiunto - senza alterare il contesto ma dando a tutti i cittadini toscani un’opportunità di movimento e di velocità".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un'altra giornata di disagi nei collegamenti marittimi a causa dell'allerta meteo. Cancellate le prime partenze dei traghetti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Cronaca