Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:13 METEO:PORTOFERRAIO10°12°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 09 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Patrick Zaki di nuovo a casa: «Grazie Italia, voglio tornare presto. Aspettatemi»

Attualità mercoledì 02 dicembre 2020 ore 08:00

Un primo "No" all'area marina protetta dell'Elba

Il punto di vista del movimento favorevole alla tutela del mare ma contrario all'istituzione dell'area marina protetta dell'isola d'Elba



PORTOFERRAIO — "L'area marina protetta che potrebbe essere istituita all’Isola d'Elba, seguendo il vecchio progetto, non sarebbe formata da piccole zone di tutela, ma bensì da un'unica, vastissima zona suddivisa in diverse aree con delle limitazioni diverse".

Questo il punto di vista del movimento "Sì" alla tutela del mare - "No" all'area marina protetta.

"La gestione delle Amp - si legge in una nota del movimento - viene affidata ad un Ente con un decreto del Ministero dell’Ambiente, e nel nostro caso non potrebbe essere che l’Ente Parco. Le amministrazioni comunali, le uniche ad avere un rapporto diretto con i cittadini, non avrebbero di fatto alcun potere decisionale, e ancora minore sarebbe il peso del 'volere popolare'".

"Per noi, il parere dei cittadini che vivono l'isola ogni giorno è indispensabile per la gestione di qualsiasi forma di tutela che si voglia istituire. - aggiungono dal movimento - La stesura del regolamento dell’Amp  ed ogni possibile successiva modifica, non possono essere consegnate con una firma in bianco".

"Oltre alla gestione d’ufficio è necessario pensare alla gestione pratica. - spiegano dal movimento -L’Italia purtroppo è famosa per avere tanta burocrazia e poca pratica".

Secondo il movimento "Per gestire una Amp è necessario che l’Ente gestore, abbia una sezione operativa, composta da un reparto dedicato alla vigilanza e un reparto dedicato alle operazioni di mantenimento. Il Parco Nazionale, che dispone giusto di qualche carabiniere forestale, come potrebbe gestire un'area così vasta?"

"Provate ad immaginare le difficoltà, anche con il supporto della Guardia Costiera, di tenere sotto controllo nel periodo estivo le centinaia di imbarcazioni che ogni giorno solcano le nostre acque! - dichiarano dal movimento - Per non parlare delle centinaia di richieste di autorizzazioni, licenze o quant'altro si vorrà introdurre: saranno evase in tempi accettabili e senza costi spropositati? É senza dubbio impensabile".

"Ricordiamoci che viviamo di turismo, - proseguono dal movimento - e pertanto a tutti voi che leggete vogliamo fare alcune domande:

Andreste in vacanza in un luogo dove dovete stare a decine di regole, spesso strampalate, e pagare per usufruire del mare rischiando di essere sanzionati?

Siamo davvero sicuri di voler compiere questo passo? Siamo consapevoli che da questa scelta non si torna più indietro?"

Secondo il movimento contrario all'area marina protetta dell'isola d' Elba "Il problema della gestione è una delle tante ragioni per cui noi diciamo di NO all’Amp All’Elba. Il nostro NO alle Amp non è un NO alla tutela dell’ambiente, ma bensì una necessità di trovare delle soluzioni alternative, migliorando quello che già abbiamo, facendo rispettare le attuali leggi e istituendo delle piccole zone di tutela gestite dalle Amministrazioni locali".

"Ci mettiamo a disposizione per un confronto con tutti gli interessati e con le Amministrazioni locali per trovare insieme una soluzione alternativa per il bene dell’ambiente e della collettività", concludono dal movimento.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il vento che soffia dalle prime ore della mattina ha causato disagi nei collegamenti marittimi fra Elba e Piombino. Ecco la situazione
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS