Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 06:30 METEO:PORTOFERRAIO20°23°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 26 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Conference League alla Roma, Pellegrini alza la coppa ed è trionfo

Attualità lunedì 09 maggio 2016 ore 14:15

Panorami a pagamento per le spiagge elbane

​Dal parcheggio di Capo Norsi fotografare il paesaggio sottostante e la spiaggia naturista degli Acquarilli costerà cinquanta centesimi



CAPOLIVERI — Come Totò con la fontana di Trevi, così Lanera con il panorama di Norsi: "Volere fotografare, tu deve pagare". Sembra uscita da una commedia all'italiana il nuovo e curioso cartello comparso sugli ostacoli di cemento che delimitano il parcheggio libero nel piazzale lungo la strada provinciale soprastante Capo Norsi.

Cinquanta centesimi a foto, tanto è valutato e fatto pagare agli improvvidi turisti il panorama del litorale capoliverese e il concetto è ben spiegato con due cartelli: una macchina fotografica da una parte e la cifra richiesta dall'altra. Meno di un caffè quindi ma nemmeno poi così economico.

Sui modi di drenare soldi a chi viene a godere delle spiagge e dei panorami dell'Elba si era visto un po' di tutto ma questa è la prima volta che facciamo pagare anche la vista. Un'iniziativa che apre la porta a una serie di considerazioni sulle quali a questo punto è bene ragionare. Per esempio: chi ha valutato il panorama capoliverese? Siamo sicuri che 50 centesimi siano abbastanza? E a questo punto può partire la corsa delle altre amministrazioni: Cavoli vale meno di Norsi? E la Biodola a quanto la mettiamo? Mica facile.

E volendo applicare la regola, come la mettiamo con quegli scrocconi che si armano di teleobiettivo e fotografano l'augusto paesaggio da lontano? C'è l'addizionale comunale come sulla Tari? Certo il taglio dei finanziamenti dallo Stato centrale obblica le amministrazioni locali a integrare con iniziative creative ma qua abbiamo raggiunto picchi assoluti.

Se poi consideriamo che la spiaggia degli Acquarilli, una delle due raggiungibili da Capo Norsi, è quella che il Comune ha destinato al turismo nudista, allora la pratica di chiedere pagamento in cambio di foto potrebbe assumere aspetti boccacceschi, aggiungendo farsa alla commedia.

La segnalazione sulla nuova forma di introiti è arrivata da Legambiente che, in una nota, scrive: "Nei giorni scorsi avevamo segnalato la realizzazione di un parcheggio, delimitato con barriere in cemento, con cartello di divieto di accesso, a Capo Norsi, nel comune di Capoliveri, che divide la spiaggia degli Acquarilli da quella di Norsi, raggiungibili con due sentieri pubblici che partono dall’interno del parcheggio, che risultavano apparentemente preclusi all’accesso. Gli Acquarilli sono la spiaggia destinata ufficialmente dal Comune di Capoliveri per i naturisti.

Dopo la nostra lettera al sindaco di Capoliveri nella quale segnalavamo la necessità di rendere visibili gli accessi pubblici alle due spiagge, il proprietario del nuovo parcheggio di Capo Norsi, Luigi Lanera, che è anche portavoce di Fratelli d’Italia per la provincia di Livorno, ha provveduto ad aprire due varchi nelle barriere di cemento e ad apporre della segnaletica - che comunque andrebbe integrata con apposita segnaletica comunale - per gli accessi alla strada per Norsi e al sentiero per gli Acquarilli e ci complimentiamo con lui per aver prontamente sanato quanto Legambiente segnalava e per aver reso certamente meno impattanti le strutture messe all’inizio.

Ma tra la nuova cartellonistica, tra l’altro proprio accanto a quello nel quale si cita il Comune di Capoliveri e se ne utilizza stemma e bandiera, appare un singolare cartello che recita testualmente: Punto panoramico - Panoramik Point € 0,50 a persona, con sotto il simbolo di una macchina fotografica".

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I carabinieri forestali del Parco Nazionale Arcipelago Toscano hanno trovato i due mezzi in spiaggia in seguito ad una segnalazione
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Elezioni

STOP DEGRADO

Sport

Attualità