comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 26°27° 
Domani 23°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 04 agosto 2020
corriere tv
Coronavirus, l'Oms ammette: «Non abbiamo un piano B rispetto al vaccino»

Attualità venerdì 30 marzo 2018 ore 08:00

Mola, ritorno al passato per la valorizzazione

Lo stato attuale di Mola

Presentato il progetto di ristrutturazione di un immobile intorno al quale si ricostruirà la zona umida. Ma c'è una vecchia discarica da bonificare



CAPOLIVERI — Il Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano sta progettando la valorizzazione della zona umida di Mola per farne un 'area didattica e e dotarla di un punto informativo. Nella mattinata di giovedì 29 marzo  in conferenza stampa sono stati resi noti i dettagli dei progetti di bonifica e di valorizzazione della zona, con i relativi finanziamenti già pronti. "Innanzitutto c'è un finanziamento importante, che ci vedrà impegnare in varie attività una cifra di circa 500mila euro - ha spiegato la direttrice del Parco Franca Zanichelli - tutto partirà dal recupero di un immobile di proprietà del Parco, per arrivare ad una risistemazione dell'area umida, con le tre canalizzazioni presenti che verranno riunite in un unico alveo; si tratterà di una specie di ritorno al passato, andando a restituire alla zona umida delle caratteristiche che abbiamo potuto ricostruire attraverso delle aerofotogrammetrie degli anni '60. Saranno creati degli stagni d'acqua dolce, utilizzando l'acqua di recupero del depuratore di Capoliveri e del fosso dei Salici, saranno rivisti e ridistribuiti tutti i camminamenti, fino a riprogettare un ambiente dunale nella zona fronte mare. Sarà rivista anche la viabilità intena della zona, che sarà chiusa all'accesso pedonale con tre soli ingressi previsti. Un lavoro importante verrà svolto anche dal Consorzio di Bonifica, che impegnerà proprie risorse per la risistemazione dei fossi e la eliminazione delle parti in cemento non permeabili". Verranno fra l'altro smantellate le vecchie passerelle di camminamento per creare nuovi percorsi, e verrà riposizionata in altra zona la torretta di avvistamento.

C'è però un problema da affrontare in via prioritaria per non ritardare la realizzazione dell'opera: in prossimità della zona di accesso dalla strada che porta verso Naregno, è stata individuata una vecchia zona adibita a discarica, che col tempo è stata ricoperta dalle alghe e dalla sabbia. La zona in questione va in qualche modo bonificata e riconvertita, e per questo è già intervenuta Esa perimetrando l'area e verificando la tipologia di rifiuti che sono presenti.

"Anche se i rifiuti non sono una nostra competenza stiamo facendo la nostra parte", ha sottolineato il presidente del Parco Giampiero Sammuri, prevedendo di coinvolgere comunque tutti gli Enti territorialmente  interessati per affrontare e risolvere quanto prima la questione.

l'Architetto Nicola Gallo ha poi descritto la sistemazione del rudere,  che diventerà un punto informativo intorno al quale verranno fin da subito ricostruite parti di zona umida in miniatura, in maniera da utilizzarlo intanto a scopo didattico, per poi prevedere di farne il fulcro di tutta l'aera una volta ultimata. I lavori andranno a gara per i prossimi giorni, e si concluderanno entro quattro mesi. "Occorrerà una gestione di Mola da affidare a qualcuno che si occupi della sua conservazione - ha concluso Franca Zanichelli - una volta ultimata la ricostruzione della zona umida si dovrà pensare al suo mantenimento in condizioni ottimali per garantirne  l'habitat naturale e la possibilità di visite allo stesso".

"L'intervento su Mola era necessario - ha commentato in chiusura di conferenza stampa Giampiero Sammuri - la zona versa da tempo in uno stato di abbandono che non rende giustizia alle sue potenzialità. Il Parco vuole fare di Mola un altro punto di attrattiva per i visitatori dell'Elba con la collaborazione di tutti gli enti, facendolo diventare il biglietto da visita più importante per chi apprezza l'isola per la sua biodiversità".



Tag
 
Orario voli Silver Air Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità