QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 17°32° 
Domani 18°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 20 luglio 2019

Elezioni domenica 21 aprile 2019 ore 09:42

Italo Sapere si candida nella lista di Gelsi

Italo Sapere

Il presidente del Comitato contro il dissalatore spiega la sua scelta in una lettera aperta: "Continuerò la mia battaglia dentro le istituzioni"



CAPOLIVERI — Con una lettera aperta, Italo Sapere, il presidente del Comitato per la difesa di Lido e Mola, che in questi ultimi anni ha condotto una battaglia contro il progetto di dissalatore previsto all'Elba, con una lettera aperta annuncia la sua candidatura all'interno della lista guidata da Andrea Gelsi per le elezioni amministrative del Comune di Capoliveri.

Qui di seguito pubblichiamo il testo completo della lettera di Italo Sapere, che spiega le motivazioni che lo hanno portato a questa scelta.

"La vicenda del dissalatore di Mola ha subito negli ultimi tempi una svolta insperata.

Dopo mesi di lavoro e sensibilizzazione di cittadini ed istituzioni e dopo porte chiuse da chi ha tentato di sminuire il problema seguendo solo le proprie logiche, finalmente il Comune di Capoliveri ha preso coscienza e ha reagito alle forzature ed alle illegittimità (qui l'articolo) che da tempo denunciavamo.

In un primo tempo pensavamo come Comitato di restare al di fuori dei giochi politici delle elezioni del Comune di Capoliveri.

Ma la risposta di Autorità Idrica Toscana (qui l'articolo) che, senza alcun ripensamento, tenta di rassicurare sulla bontà di questo progetto e persegue con ostinata determinazione su questa strada, che riteniamo scellerata, mi ha convinto che per il futuro le energie ed il lavoro fatto fino ad oggi, debbano proseguire – se possibile – nella sede istituzionale, dove c’è necessità di difendere e di respingere con i legittimi poteri di un’amministrazione qualsiasi tentativo di prevaricare ed ignorare le istanze dei cittadini.

È per questo che ho chiesto ad Andrea Gelsi di far parte della sua compagine elettorale per cercare di bloccare in prima persona il progetto del dissalatore, che ritengo assurdo per il nostro territorio.

Non è stata una decisione semplice e non è stata condivisa - ne sono consapevole - da tutti i membri del Comitato, ma sono certo che ne saranno condivisi gli scopi, che sono esclusivamente quelli della garanzia di un bene così prezioso dal punto di vista ambientale ed economico.

Non sarà pregiudicata in alcun modo la stima ed il rispetto di chi non ha condiviso questa mia scelta, ma sono certo che saranno in futuro apprezzati i risultati di un percorso che ha appena preso, ne sono convinto, la strada giusta e che sento la responsabilità di continuare a scrivere in un altro ruolo.

Se potrò farlo, sarà grazie all'esperienza maturata in questa battaglia, che continuerò a combattere con lo stesso spirito, con cui l’abbiamo iniziata".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Attualità