Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:00 METEO:PORTOFERRAIO19°21°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 15 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Londra, Kate Middleton e la famiglia reale si affacciano dal balcone di Buckingham Palace

Politica martedì 30 aprile 2024 ore 19:15

L'assessora Di Fazio rimette le deleghe a un mese dalle elezioni

Laura Di Fazio

Si parla infatti di una sua candidatura contro Il sindaco Montagna ma in caso di lista unica lo sfidante da battere sarebbe il quorum dei votanti



CAPOLIVERI — Manca poco più di un mese alle elezioni amministrative del Comune di Capoliveri e ancora non è dato sapere se ci saranno uno o più candidati a contendersi il ruolo di sindaco.

Il sindaco uscente, Walter Montagna, nei giorni scorsi ha confermato alla redazione di QUInews Elba la decisione di candidarsi per il secondo mandato amministrativo.

Per quanto riguarda eventuali liste antagoniste al momento non ci sono notizie certe ma sta circolando l'ipotesi di una candidatura a sindaco dell'attuale assessora Laura Di Fazio, che tra l'altro ha recentemente riconsegnato le deleghe all' edilizia privata, iniziative legali a supporto dell’Osservatorio sul dissalatore e tutela dell’ambiente, al sindaco Montagna. Una decisione presa a fine legislatura e dopo le indagini in corso sugli abusi edilizi che coinvolgono il vicesindaco Cardelli, sembra avvalorare l'ipotesi di una sua candidatura alternativa a quella dell'attuale primo cittadino.

Se però dovesse esserci solo una lista in campo, ovvero la lista guidata da Montagna, il vero sfidante del sindaco uscente sarebbe il quorum dei votanti.

Infatti, come stabilito dal Ministero dell'Interno, per il 2024, con una sola lista in gara saranno eletti tutti i candidati della lista ed il sindaco, purché la LISTA abbia raggiunto un numero di voti validi non inferiore al 50% dei votanti ed il numero dei votanti non sia stato inferiore al 40% degli elettori iscritti nelle liste elettorali. 

Nell'ultima elezione del 2019 gli aventi diritto al voto erano 3.460 e si recarono alle urne in 2.473  ovvero il 71,47% quindi sopra il quorum definito per legge.

La lista "Competenze e valori per Capoliveri", guidata da Montagna, all'esito del contenzioso elettorale, ottenne 1.152 voti cioè il 39,9% degli aventi diritto (3.460), numero di voti quindi, che se ripetuto in caso di lista unica non sarebbe sufficiente per eleggere sindaco e  Consiglio comunale perché appunto, come detto, è necessario, prima raggiungere almeno il 40% del numero degli aventi diritto e poi il 50% di voti validi.

Quindi a Capoliveri, se non ci sarà una seconda lista in competizione, l'avversario del sindaco uscente Montagna, sarà l'astensionismo.

Valentina Caffieri
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno