Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:05 METEO:PORTOFERRAIO21°26°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 17 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Euro 2024: Jude Bellingham, chi è l'attaccante prodigio dell'Inghilterra e perché i tifosi impazziscono per lui

Attualità venerdì 01 giugno 2018 ore 16:30

Contributo di sbarco, "guardiamoci intorno"

Gianluigi Palombi

La riflessione di Gianluigi Palombi: "Guardiamo poco distante da casa nostra cosa succede con la tassa di soggiorno". Il caso San Vincenzo



CAMPO NELL'ELBA — Continua a far discutere il contributo di sbarco, sia per quanto riguarda l'approvazione dell'aumento deciso dai sindaci elbani, che per le sue presunte ripercussioni negative a livello di immagine, oltre che per la distribuzione e l'utilizzo dei proventi che ne derivano. Sui social media, nelle discussioni che si aprono, non è infrequente l'intervento di qualche addetto ai lavori istituzionale. Il caso che vi proponiamo per dare un ulteriore contributo alla discussione è quello di Gianluigi Palombi, assessore del comune di Campo Elba, ma perfetto conoscitore per motivi familiari della realtà turistica di San Vincenzo, comune "dirimpettaio" dell'isola.

"Per chi ha i paraocchi - scive Palombi -  invito ad un riflessione. Prendo esempio da San Vincenzo, comune turistico di circa 7000 abitanti. Il loro regolamento comunale prevede un pagamento della tassa di soggiorno a persona, al giorno, di una tariffa che va da 0,5 a 2,5 euro in base al tipo di attività ricettiva (Alberghi,Residenze turistico-alberghiere. Affittacamere, Bed & breakfast Agriturismi, Campeggi, Villaggi turistici Aree di sosta, Parchi di vacanza Strutture ricettive extra-alberghiere per la ospitalità collettiva, Case per ferie Ostelli per la gioventù, Unità abitative ammobiliate ad uso turistico, Case e appartamenti per vacanze, Residenze d’epoca. Residence). 

Quindi una famiglia media di 4 persone spende all'incirca, per 10 giorni, dai 25 euro ai 100 euro di tassa di soggiorno complessiva, in base al tipo di struttura ricettiva, e questo da aprile ad ottobre. San Vincenzo è un comune con enorme presenza turistica (località tra le prime in Toscana, vedi il nostro articolo), per le caratteristiche del suo territorio che accoglie enormi villaggi turistici, basti pensare al Park Albatros, che, con i suoi 6900 posti letto e poco meno di 1800 piazzole, piscine, bar ristoranti, è uno dei maggiori operatori turistici della zona. E spesso i turisti che soggiornano al Park Albatros, sito in zona periferica, non mettono nemmeno piede nel paese, perché il villaggio è assolutamente indipendente. E' facile comprendere come il piccolo comune litoraneo, a fine stagione, abbia incassato una tale cifra di tassa di soggiorno che è quasi da sola quello che tutta l'Elba incassa dalla tassa di sbarco. Immaginate con tali fondi a disposizione, cosa possa fare un Comune così piccolo! Eppure nessuno, dico nessuno, ha mai sollevato questioni, meno che mai gli abitanti sanvincenzini che, grazie a tale tassa, sono in grado di avere importanti servizi e risorse. All'Elba, invece, tutti sollevano polemiche a non finire per una tassa che, in rapporto alla tassa di soggiorno delle città e dei paesi del continente, è irrisoria. Con il retropensiero allucinante che la tassa debba servire a ripianare non meglio conosciuti debiti dei comuni elbani e non per migliorare la qualità di vita degli stessi elbani, anche grazie alla promozione turistica, allo sviluppo della continuità territoriale, al contributo per l'edificazione di infrastrutture fondamentali per la mobilità interna, strategici per il turismo stesso ecc. Insomma - conclude la riflessione di Gianluigi Palombi -  riusciamo ogni tanto a guardare oltre ed a capire che il mondo non si ferma a Cerboli?"


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il sindaco Tiziano Nocentini ha deciso di attribuire le deleghe all'ex direttore del presidio ospedaliero di Portoferraio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Erica Fiumalbi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca