Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:45 METEO:PORTOFERRAIO16°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 25 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Atleta iraniano di MMA prende a calci ragazza che non indossa il velo

Politica lunedì 04 maggio 2020 ore 13:00

Imprese e famiglie, proposte di Scelta di Campo

centro di Marina di Campo
Centro di Marina di Campo

Il gruppo consiliare di minoranza scrive al sindaco Montauti indicando alcune misure per aiutare l'economia in crisi per l'emergenza Covid



CAMPO NELL'ELBA — Sulle misure da attuare nel Comune di Campo nell'Elba per aiutare imprese ed economia interviene Giancarlo Galli, capogruppo della minoranza Scelta di Campo che propone al sindaco Montauti alcune misure da adottare.

"Prendo atto che in data 28/04/2020 l’amministrazione comunale ha inviato alle associazioni di categoria, rappresentanti le realtà economiche del nostro territorio, una richiesta per la convocazione di un tavolo di consultazione fase 2, per raccogliere da ogni comparto del settore turistico e aggiungerei anche commerciale e professionale, proposte e suggerimenti da tener conto per gettare le basi su un progetto di ripresa. - scrive Galli - Devo sottolineare che finalmente, anche se con ritardo, l’amministrazione comunale, visto le sollecitazioni che erano state fatte in data 23/03/2020, ha ritenuto anche di concertare, con le opposizioni un progetto di ripresa suscitando in me una certa soddisfazione, anche se tardiva. Le iniziative che si sono succedute in questi ultimi giorni da parte di comitati spontanei di cittadini, preoccupati della crisi e il trascorrere del tempo, hanno sollecitato il nostro Gruppo di Scelta di Campo a formulare proposte che potranno essere oggetto di discussione ed approfondimento nella riunione che presumibilmente sarà indetta la prossima settimana, sottolineando la nostra posizione di sostegno sia alle famiglie che alle imprese". 

"Ritengo che queste poche proposte siano praticabili e realizzabili. Il senso di responsabilità che deve appartenere a tutti non consente di illudere la popolazione, ma induce a dichiarare che la volontà politica, prima che l’operatività tecnica, sia indispensabile. E’ in momenti come questi che l’amministrazione comunale deve dimostrare di essere al servizio del cittadino, - prosegue Galli - non considerandolo solo come suddito. Parto da un dato fondamentale che non può essere sottaciuto. L’80 per cento della popolazione ha difficoltà economico finanziaria. In poche parole la gente non ha soldi per far fronte ai pagamenti di imposte, tasse, tributi e quant’altro. Per il momento l’amministrazione comunale ha adottato solo la D.G. n. 37 del 27/03/2020 che proroga le scadenze da aprile-luglio-ottobre a luglio-agosto-settembre-ottobre-novembre-dicembre 2020-

"Le proposte che sento di elencare, - prosegue Galli - anche se non produrranno entrate per l’Ente nel 2020, sono le seguenti: 1) Riduzione della Tari per il principio che si paga per quanto si produce con possibili esenzioni per il periodo della crisi utilizzando in parte l’avanzo di amministrazione libero emerso dall’assestato del 2019 ammontante a circa euro 1.500.000,00 e euro 2.700.000,00 della parte accantonata; 

2) Esenzione per il 2020 dell’imposta di occupazione di suolo pubblico concessa in estensione a quanto precedentemente concesso per permettere a tutte le aziende di mantenere invariato il numero della possibile capienza rispettando le norme per il distanziamento sociale provvedendo dove possibile alla chiusura completa del traffico veicolare e riduzione in percentuale di suolo pubblico richiesto l’anno precedente;

3) Cancellare completamente per l’anno 2020 l’imposta della pubblicità

4) Revocare alcune, se non tutte, le zone di parcheggi a pagamento

5) Concertare con gli Istituti di credito del nostro territorio forme di finanziamento a fondo perduto o tasso ZERO per un massimo di euro 20.000,00 ad aziende e per un massimo di euro 3.000,00 a famiglia con la diretta istituzione di un fondo di garanzia da parte del Comune coperto con le risorse dei mutui da rinegoziare con Cassa depositi e prestiti e per effetto del rinvio dei pagamenti delle rate 2020".

"Sono consapevole delle difficoltà a cui l’amministrazione è chiamata a rispondere, - conclude Galli - ma sono anche consapevole che se non si salvaguarda l’economia delle aziende e la sopravvivenza delle famiglie non possiamo avere futuro. Sicuramente non risolviamo tutti i problemi ma almeno dimostriamo di avere a cuore le difficoltà della nostra gente. Questo è il momento di una presa di coscienza seria senza polemiche e rivendicazioni di appartenenze politiche".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono sette le ragazze che hanno superato la prima preselezione del concorso che si è svolta a Porto Azzurro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità