Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:00 METEO:PORTOFERRAIO23°27°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 05 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Valentino Rossi si ritira: i momenti cult della sua lunghissima carriera

Attualità martedì 19 aprile 2016 ore 13:43

Il preside smentisce le accuse di matrattamento

Enzo Giorgio Fazio, preside dell'istituto Giusti, respinge le accuse lanciate da una mamma a Mattino Cinque: "Bimbo seguito con la massima attenzione"



CAMPO NELL'ELBA — Stupore. E' stata questa la prima reazione che il preside Enzo Giorgio Fazio ha avuto di fronte a quei pochi minuti di video in cui la madre di un bambino elbano di 10 anni, intervistata nella trasmissione tv di Canale 5 Mattino Cinque, ha  parlato di maltrattamenti subiti dal figlio nella scuola elementare di Marina di Campo.

"Non capisco da dove provengano queste accuse così gravi - ci ha detto nella mattina di oggi - noi con quel bambino abbiamo investito tanto addirittura creando due programmi apposta per lui, uno con l'artista elbano Luca Polesi e l'altro con l'associazione La Somareria dell'Elba. E' un bambino che ha delle difficoltà cognitive al quale abbiamo garantito la migliore continuità didattica".

Secondo quanto afferma il preside allo studente era assegnato un insegnante di sostegno dedicato e un educatore: "E' quello che si chiama rapporto uno a uno - continua Fazio - non è mai stato lasciato solo nè tantomeno abbandonato in corridoio, lo smentisco nella maniera più assoluta. Pensi che i bambini non vengono affidati nemmeno ai nonni senza una delega scritta".

"Quello che mi dispiace di più di questa storia è il danno verso il corpo insegnante che si è prodigato moltissimo per il benessere del bambino - ha detto ancora Fazio - Le insegnanti sono andate spesso a casa sua per aiutarlo negli studi e quando è stato affidato alla scuola con continuità si sono evidenziati grandi progressi".

"Nel caso in questione abbiamo registrato ben 60 giorni di assenza dalla scuola mentre per progredire gli alunni devono essere affidati agli insegnanti - conclude il preside - Abbiamo creato anche uno spazio dedicato dove il bambino potesse sfogare le sue esigenze quando lo stare insieme agli altri gli risultava troppo pesante. Nell'istituto abbiamo due aule attrezzate per qualsiasi tipo di invalidità".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lo Stelio Montimoli di Toremar è partito dal porto di Piombino con a bordo i camion per rifornire i distributori dell'isola d'Elba
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Politica