Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:54 METEO:PORTOFERRAIO12°17°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 25 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
25 aprile per sempre. Dall’Italia al Portogallo, l’altra Liberazione

Attualità mercoledì 03 gennaio 2018 ore 12:00

Protezione stradale sostituita e buttata nel fosso

Il luogo della installazione del guard rail

La denuncia arriva dal web: il fatto sarebbe accaduto sulla Costa del Sole, in uno dei punti panoramici più belli dell'isola. La storia



CAMPO NELL'ELBA — "Bello, si proprio bello. Quel guard rail piantato in mezzo ad uno dei più bei punti panoramici dell’Elba, la piazzetta dove inizia la strada della Costa del Sole, da dove si possono vedere Montecristo Pianosa e la Corsica, deturpata da questo troiaio cosmico". Non usa mezze parole un utente dei social media per esprimere la propria contrarietà ad una installazione apparentemente di sicurezza per la viabilità della strada provinciale sull'Anello Occidentale dell'isola d'Elba. Fin qui - de gustibus non disputandum est - la critica estetica sarebbe anche  legittima, ma c'è dell'altro.

" Poi ti fermi per fare la foto  - si legge ancora nello stesso post - e ti accorgi che i pali della vecchia ringhiera (di quelli tondi impregnati di verde ) sono stati buttati di sotto come se nulla fosse. Lo stato che paga per essere insudiciato".

Il post, manco a dirlo, ha avuto decine e decine di commenti indignati. Alla richiesta di verifica, ci è stata inviata una foto (che potete vedere nell'allegata galleria fotografica) che attesta come un paletto in effetti sia stato gettato proprio nella scarpata sottostante. E non è l'unico.

"C’è pieno - ci risponde l'autore della foto -  ho fotografato quello più visibile. Domattina li vado a togliere, sono sempre buoni e si possono riutilizzare. Ma a me la cosa che mi fa più inc... è quel guard rail inguardabile".

A noi, e non solo a noi a giudicare dai commenti, a farci arrabbiare sono quei paletti buttati (o caduti?) laggiù. Per un attimo abbiamo avuto il dubbio che quei paletti fossero caduti per errore a chi ha eseguito il lavoro, e che magari si sta attrezzando per andare a riprenderli. ma temiamo che non sia andata proprio così, anche se saremo ben disponibili  ad essere smentiti.

Quel che è certo, è che l'isola e il suo patrimonio inestimabile di natura e bellezza non meritano di essere trattati così. Chi di dovere tragga le opportune conseguenze.


© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono sette le ragazze che hanno superato la prima preselezione del concorso che si è svolta a Porto Azzurro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Attualità

Politica