Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:29 METEO:PORTOFERRAIO12°14°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 24 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Russia-Ucraina, secondo anniversario della guerra: la manifestazione dei parenti dei prigionieri di guerra a Kiev

Attualità lunedì 07 agosto 2023 ore 17:35

Nate altre 4 tartarughe marine a Galenzana

Il bilancio arriva quindi a quota 58 per la prima schiusa delle uova di Caretta caretta in tutta la Toscana. Altri 5 nidi all'Elba



CAMPO NELL'ELBA — A Galenzana nate altre 4 tartarughine marine In due giorni dal nido della spiaggia elbana sono uscite 58 piccole tartarughe Caretta caretta.

Lo fa sapere Legambiente Arcipelago Toscano spiegando che le tartarughine marine di Galenzana sono nate alle 23, l’orario fatidico per uscire dal nido scavato e ricoperto dalla loro mamma il 15 Giugno.

Infatti, come la notte precedente, il 6 Agosto alle 23,05, illuminata dalla luce rossa delle volontarie e dei volontari di Legambiente è emersa la prima tartarughina della nottata (e la 55 dall’inizio della schiusa) che si è presa tutto il tempo necessario - 5 minuti e 16 secondi - per percorrere zampettando, o meglio pinneggiando, i pochi metri di arenile che la separavano dal mare che la richiamava alla sua nuova e pericolosa vita.

La seconda tartarughina ha fatto capolino dal nido alle 23,24, filmata come un’affaticata star dalle volontarie di Legambiente, ed è entrata in acqua intorno all’1. Poi una lunga e trepidante ora di attesa. Come ha scritto sulla chat dei tartawatchers dei volontari la guida Parco Federica Ferrini, "Ganzo! C'è chi di notte conta le pecore e chi come voi le tartarughe".

Poi, quando sembrava che le tartarughine avessero deciso di non sfidare il freddo della notte, una di loro alle 2,00 è uscita dal piccolo cratere di uscita formatosi nella sabbia, seguita alle 2,05 da un’altra sorella o fratello. Preso quasi alla sprovvista dalla nascita di massa della notte del 5/6 agosto.

Ora volontarie e volontari di Legambiente – in accordo con il Parco Nazionale Arcipelago Toscano e il Progetto europeo LIFE Turtle Nest che vede la Partecipazione di ARPAT e università di Pisa e Siena – hanno preso meglio le misure, anche letteralmente e, grazie alla cordella metrica stesa nella “pista di lancio” tra il nido e il mare, hanno potuto verificare che le tartarughine di Galenzana sono circa 6 - 7 centimetri. Minuscoli e coraggiosi esseri che escono dalla sabbia di una notte di agosto, in una bella e appartata spiaggia di un’isola affollata si turisti, per andare chissà dove guidate dalla luna e dalle stelle.

"Finora da quel nido nella spiaggia simbolo dell’ambientalismo elbano sono nate 58 piccole tartarughe marine, ma le volontarie e i volontari di Legambiente continueranno a vigilare – contando le tartarughe senza addormentarsi – che anche le altre rimaste in attesa nel nido, nei prossimi giorni riescano a raggiungere il loro e il nostro mare senza problemi, per salvarsi e per salvarci", concludono da Legambiente.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Giornata di allerta meteo e dalle prime ore della mattinata arrivano anche i disagi nei collegamenti marittimi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità