Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:57 METEO:PORTOFERRAIO21°25°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 23 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il pezzo di un razzo spaziale cinese si schianta sulla città: gente terrorizzata in fuga
Il pezzo di un razzo spaziale cinese si schianta sulla città: gente terrorizzata in fuga

Attualità lunedì 27 marzo 2023 ore 16:00

Aeroporto, alcune domande ad Alatoscana

A chiedere chiarimenti sul progetto e il futuro dello scalo elbano è l'imprenditore e titolare dell'Acquario dell'Elba Yuri Tiberto



CAMPO NELL'ELBA — Dopo le precisazioni di Alatoscana sulla situazione e l'eventuale sviluppo dell'aeroporto elbano, interviene per porre alcune questioni Yuri Tiberto, imprenditore del territorio campese e titolare dell'Acquario dell'Elba.

"Ho letto con grande interesse le precisazioni tecniche ben redatte da Alatoscana, - scrive Tiberto  - e trovo molto apprezzabile la loro disponibilità a chiarimenti ulteriori.Mi permetto pertanto di formulare alcune domande che spero pertinenti, e forse utili per esprimersi con cognizione di causa al prossimo quesito referendario.

1 - Il finanziamento dell'ipotetico ampliamento da circa 18 milioni di euro, è stato in qualche modo previsto/autorizzato/promesso/deliberato dalla Regione, o si tratta solo di un'ipotesi?2 - Il Dr. Boccardo ha parlato di "sostegno e consenso del territorio e quindi dei Comuni elbani". Basterà un sostegno morale, o saranno necessari esborsi da parte dei Comuni, e quindi dei cittadini?

3 - I servizi offerti da Silver Air grazie al milione annuo di finanziamento regionale sono indubbiamente eccellenti per qualità. Eppure, nonostante la minima capienza dell'aereo impiegato, sembrerebbe che i posti liberi siano spesso numerosi (mediamente oltre il 60%, è corretto?). Se un aereo da 16 posti (sovvenzionato, e quindi con prezzi sottocosto) viaggia vuoto, per quale motivo uno da 70 dovrebbe viaggiare pieno?

4 - Si parla di "opportunità di sviluppo". L'Elba non soffre certo di sottosfruttamento nella piena stagione estiva. Invece, quella che una volta era la "bassa stagione" (aprile-maggio-ottobre), basata essenzialmente su un enorme traffico di bus turistici (studenti, terza età) è ormai definitivamente finita".

"Sempre il Dr. Boccardo - prosegue Tibertob-  ipotizza "3/4 voli al giorno in piena stagione", e potremmo ragionevolmente dedurre che quando sarebbe utile, nella suddetta bassa stagione, non sarebbero che 1/2. Ora: 140 persone in più sono meno di 3 banali bus turistici. Cosa cambierebbe per l'economia isolana? E siamo sicuri che ci sarebbe richiesta? Sempre Silver Air, che in questo caso deve fare i suoi conti senza finanziamenti di sorta, effettua dei collegamenti con Lugano. Ma SOLO in piena stagione. A maggio evidentemente non è facile trovare 16 svizzeri amanti della comodità che solo l'aereo può dare, nemmeno per un singolo volo settimanale. Sarà facile trovarne 70?

5- Lo studio è basato sull'ATR72 come aereo-target. Ma non è che, una volta fatta la pista adatta, tali velivoli sbuchino autonomamente dagli hangar e si mettano a rullare felici. Sono stati presi contatti con le compagnie aeree che già ne dispongono, o che abbiano intenzioni concrete di dotarsene per sfruttare l'occasione? E se si, sarebbero voli economicamente autonomi, o sarebbe necessario - come per la continuità territoriale - sostenerli con altri soldi pubblici?"

"6 - Il progetto di massima presentato mi sembra abbastanza chiaro. Gli unici punti non proprio "limpidi" sono relativi allo spostamento della provinciale e al problema espropri/ indennizzi: - spiega Tiberto  - il tracciato ipotizzato per la provinciale (con slalom fra abitazioni esistenti) è definitivo, o si ipotizzano altre soluzioni come sottopassi? - è previsto un risarcimento per chi oggi ha una casa in campagna e domani si ritroverebbe affacciato su una strada principale?- i fabbricati indicati come "interferenze da verificare" non sono pochi, sia a sud che a nord. Se fossero da eliminare, di quanto si alzerebbero i costi?

7 - "O ampliamento o chiusura". Alatoscana credo sia semplicemente il gestore dell'aeroporto. E credo che abbia delle licenze da parte di ENAC e immagino anche di altri Enti. Domanda: chi è il PROPRIETARIO dello scalo? Se Alatoscana abbandona, può tranquillamente chiudere e licenziare, o ha qualche obbligo in quanto servizio pubblico? Potrebbe l'aeroporto essere affidato ad altri?

8 - Oltre alla continuità territoriale, mi pare che vengano finanziati dalla Regione molti altri servizi, dall'elicottero antincendio al Pegaso. Potrebbero essere bellamente soppressi di punto in bianco?

9 - L'aeroporto dell'isola greca di Milo (MLO) ha caratteristiche simili a quelle attuali del nostro. Dalle info reperibili sul web, sembrerebbe operativo da fine marzo a fine ottobre, con collegamenti giornalieri con Atene (40 minuti di volo e prezzi da 85 a 150€ a tratta) effettuati con ATR42. Ciò nonostante, pare (dati 2018, gli unici disponibili) che riesca a sviluppare un traffico vicino agli 80.000 passeggeri, il doppio di quanto auspicato con l'allungamento. Considerando la distanza compatibile con Pisa e Roma, oltre a Firenze e Bologna, è proprio impossibile ipotizzare dei voli di "raccordo" con i suddetti velivoli, che mi pare abbiano già operato su Campo?"

"10 - Last but not least. Esattamente, di cosa stiamo parlando? Gli aerei dovrebbero portare un turismo "di qualità" (leggasi "ricchi") e quindi poco importerebbe il prezzo per tratta, o semplicemente attrarre gente da "low cost", con numeri del tutto risibili e panino alla mortazza nel bagaglio a mano? Ringraziando per la cortese attenzione,Yuri Tiberto", conclude Tiberto.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
È venuto alla luce ieri il piccolo Damiano, figlio della giornalista Dina Maria Laurenzi della redazione di QUInews-Toscanamedia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità