Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:02 METEO:PORTOFERRAIO17°20°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 21 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, Giornata Mondiale delle Api: da piazza del Popolo a Villa Pamphilj arrivano gli «spacciatori» di semi di fiori

Cronaca sabato 13 febbraio 2016 ore 12:49

Calcagno torna in carcere

Enrico Calcagno, arrestato per possesso di droga e armi, infrange le regole imposte per gli arresti domiciliari e viene riportato dietro le sbarre



CAMPO NELL'ELBA — Era stato arrestato qualche giorno fa per detenzione di undici chili di droga e il possesso di un’arma da guerra, era stato mandato ai domiciliari ma ieri è tornato in carcere.

A Enrico Calcagno, fermato insieme a Gabriello Mattera (anche lui trovato in possesso di mezzo chilo di stupefacenti), erano infatti stati accordati gli arresti domiciliari dal magistrato che ne aveva convalidato l'arresto in virtù del suo stato di incensuratezza: tutte le sue vertenze penali sono in trattazione presso il Tribunale.

Nell'accordare la misura cautelare  però, il giudice del Tribunale di Livorno aveva posto alcune limitazioni: divieto di reiterazione del reato ovviamente, ma anche divieto di frequentare altre persone al di fuori dell’ambito strettamente familiare e, chiaramente, nessun pregiudicato o persona ritenuta controindicata. 

Ma già al primo controllo, la stessa sera, da parte dei Carabinieri, Calcagno veniva trovato in compagnia di amici e la stessa situazione è stata registrata dai militari l’indomani, in barba quindi al rispetto delle decisioni formulate dai magistrati livornesi. 

A questo punto i Carabinieri campesi hanno segnalato gli episodi al Giudice che aveva disposto gli arresti domiciliari che ha immediatamente sospeso l’applicazione della misura cautelare più lieve sostituendola con quella ben più afflittiva della custodia in carcere. 

Nella mattinata di ieri i Carabinieri hanno provveduto nuovamente, a distanza di soli sei giorni, ad accompagnare l’uomo alle “Sughere” di Livorno ove tuttora si trova recluso a scontare la sua pena.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Protezione civile regionale ha diramato un bollettino con codice giallo per le produzioni 24 ore. Ecco le informazioni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Elezioni

Monitor Traghetti

Attualità

Cronaca