Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:PORTOFERRAIO18°23°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 18 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità lunedì 07 dicembre 2015 ore 12:23

Aree demaniali marittime al Comune, la proposta

Il Comune ha illustrato la proposta che presenterà in Regione per avere le aree demaniali marittime, la linea potrebbe avanzare fino al bordo spiaggia



CAMPO NELL'ELBA — Spostare la linea che delimita il demanio marittimo fino al bordo spiaggia. E' in sostanza questa la proposta che il Comune presenterà con un atto di indirizzo alla Regione e che comporrà il cumulo di richieste che la stessa poi presenterà al ministero. 

Il nuovo progetto è stato presentato questa mattina nella sala comunale di La Pila dal sindaco Lorenzo Lambardi, dall'assessore al demanio Eleonora Scotto Di Santolo, con l'aiuto dei tecnici comunali, agli operatori marittimi (concessionari, noleggiatori, pescatori, etc) di Campo nell'Elba. Il documento illustrato dal Comune propone di spostare in avanti la linea dividente, cioè quel limite oltre il quale il suolo pubblico diventa demanio marittimo e sul quale le attività commerciali, come i bagni per esempio, pagano un canone allo Stato.

La precedente line aera stata tracciata seguendo le particelle immobiliari ma nel frattempo, a distanza di anni, la conformazione delle attività è cambiata e ora il Comune vorrebbe entrare in possesso di una lunga striscia di suolo. Un'operazione che consentirebbe sia un grande risparmio che un maggiore afflusso di entrate nelle casse comunali dato che su tutto il territorio comunale insistono oltre 60 concessioni demaniali.

Partendo dai confini orientali del comune, infatti, a Pomonte il nuovo limite seguirebbe la linea dell'inizio della spiaggia. Stessa cosa a Fetovaia ma diventerebbe comunale l'area del parcheggio. Sostanzialmente invariata la situazione di Seccheto, Cavoli e Colle Palombaia mentre la grande differenze si registrerebbe sul litorale di Marina di Campo.

Attualmente infatti ricadono nel demanio marittimo numerose attività commerciali e bagni storici come Il Capriccio ma anche tutto il lungomare che da quello arriva fino al bar Pineta. Qui la linea di demarcazione verrebbe spostata sulla strada lato spiaggia. Nella parte de La Foce invece verrebbero inclusi nella competenza comunale alcuni terreni del campeggio. Sulla parte di Fonza la linea verrebbe inserita ex novo dato che finora non era prevista.

"Su quelle zone, se la nostra proposta sarà accettata da Regione e Ministero, potrebbero essere posti dei vincoli - spiega il sindaco Lorenzo Lambardi - ma sarebbe un gran risparmio per il Comune dato che su tutto il lungomare noi paghiamo un canone allo Stato".

Colloqui informali sono stati avviati con la Regione "che ha apprezzato il nostro lavoro - spiega l'assessore Di Santolo - è una modifica che riguarda 34 comuni in Toscana ma i tecnici regionali ci hanno fatto i complimenti, speriamo che saranno accolte le nostre richieste. La Regione si muoverà in fretta, potremmo avere notizie a breve".

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A distanza di pochi giorni un altro traghetto di Toremar si ferma per un guasto. Dopo parte della giornata a Piombino poi è ripartito
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Elezioni

Sport